Lay’s Logo

Lay’s LogoLay’s è una marca americana di patatine. È iniziato negli anni ’30 quando Herman Lay acquistò la Barrett Food Company e la ribattezzò H.W. Lay Lingo & Company. Dal 1965, PepsiCo detiene i diritti sul famoso marchio di snack.

Significato e storia

Lay’s Logo Storia

Lay’s ha un’identità aziendale riconoscibile. L’azienda ha effettuato più volte un restyling globale, ma il suo nome era sempre presente sul logo. L’obiettivo di guadagnare popolarità è stato fissato per il logo sin dall’apertura dell’azienda, perché le patatine sono degli ottimi snack che puoi avere sempre e ovunque. Allo stesso tempo, il management si è concentrato il più possibile sul marchio e sui suoi prodotti: negli anni della sua esistenza ha cambiato sei volte il design dell’emblema, puntando su modernità e domanda. L’elemento chiave del logo era e rimane il nome del fondatore dell’azienda, Herman Lay. Ma prima, l’ha chiamato HW Lay Lingo & Co.

1932 – 1965

La versione di debutto indicava la direzione in cui si mosse successivamente lo sviluppo dell’identità. L’emblema originale raffigura stoviglie: una casseruola, una vasca, un calderone o una ciotola profonda per il cibo. Dice direttamente che questo è cibo. Nella parte inferiore è presente una staffa a forma di onda che ricorda un piano di cottura caldo. La linea ondulata è presente anche sulla “L” maiuscola. Il suo segmento destro sembra una punta acuminata e si estende oltre il centro del segno. La “y” minuscola ha il suo gambo allineato e rivolto verso il basso e la parte superiore di quella lettera sembra una “u” serif curva.

1965 – 1986

L’emblema del debutto è l’iscrizione bianca “Lay’s”, raffigurata all’interno di un rettangolo rosso. Gli angoli della forma geometrica sono arrotondati. La parola è allungata verticalmente. Le lettere non hanno serif. Le parti sporgenti “L”, “y” e l’apostrofo sono di colore rosso, che crea un contrasto originale.

1986 – 1997

Il concetto generale e la tavolozza dei colori sono stati preservati. Sono cambiate solo le forme. Ora “Lay’s” è in corsivo, in cui non ci sono così tanti angoli come nella versione precedente. Il rettangolo è sparito – è sostituito da un ampio contorno rosso che corre lungo l’intero testo.

1997 – 2003

Nel 1997, l’azienda ha iniziato a utilizzare un logo simile alla grafica Walkers. Si basa su semplici colori contrastanti. Il rosso aggressivo sembra buono in combinazione con il giallo calmo.

La patatina fritta rotonda sullo sfondo simboleggia il sole. Di fronte a lui c’è un nastro luminoso e ricurvo con la scritta “Lay’s”. Le lettere bianche hanno piccole ombre blu che danno alla parola un effetto tridimensionale.

Questa versione dell’emblema si trova ancora sui coperchi Lay’s Stax, sulla confezione originale Lay’s Deli Style e su alcuni camion Frito-Lay.

2003 – 2007

Alla fine del 2003, i designer hanno ruotato il logo in senso antiorario. Per questo motivo, l’iscrizione è leggermente rivolta verso l’alto. Le modifiche hanno interessato anche i contorni delle lettere: ora non sono blu, ma bordeaux. La parola “Brand” appariva in caratteri piccoli. Aggiunto un gradiente formato dalla tavolozza rossa.

2007 – 2019

Nel 2007, gli sviluppatori hanno sostituito il chip solare 2D con una sfera gialla 3D dal logo Frito-Lay. I colori sono più tenui grazie all’uso di contorni dorati. Il carattere è leggermente cambiato: “a” e “y” nel nome del marchio sono collegate da un breve tratto.

2019 – presente

12 anni dopo la riprogettazione, l’azienda ha ridisegnato di nuovo il logo, guidata dal principio “più semplice è, meglio è”. Gli aggiornamenti hanno toccato dettagli minori. La lettera “y” nella parola “Lay’s” ora ha un ciclo. Alcune delle ombre e dei contorni sono scomparsi. Non c’è nemmeno un’iscrizione familiare “Marchio” – è stata rimossa perché non necessaria.

Carattere e colori del logo

La stabilità e il rispetto delle radici dell’azienda si rintracciano nell’identità aziendale di Lay. Il nome del marchio è ancora un elemento chiave del logo. Fino al 1997 occupava l’intero spazio, quindi ha ricevuto uno sfondo sotto forma di uno spicchio di patate fritte. Un altro elemento importante sono i piatti. Nel tempo, i designer lo hanno trasformato in un rettangolo e poi in un nastro con una grande iscrizione, che è ancora utilizzato oggi.

Dalla forma stampata, il testo è passato in semi-manoscritto, corsivo, con una leggera inclinazione. Cioè, ci sono diversi tipi di caratteri nel logo. In particolare, Helvetica Neue e Hobo. In alcuni punti sono combinati, in altri sono completati da tocchi individuali.

Lo schema dei colori era vibrante sin dall’inizio. Per il massimo fascino, i designer hanno scelto sei colori accattivanti: Metallic Sunburst (# 957531), White, Pastel Yellow (# FDF597), Spanish Yellow (# F1B11B), Pigment Red (# EF1C24) e Blood Animal (# AB0E14).