Timberland Logo

Timberland Logo

Timberland è un marchio americano alla moda, nonché un produttore di scarpe e abbigliamento in stile street, sportivo e casual. È apparso nel 1952 nella città di Boston, nel Massachusetts. Il suo fondatore è Nathan Swartz. Oggi il nome di questo marchio è conosciuto in tutto il mondo.

Significato e storia

Timberland Logo Storia

Il logo originale dell’azienda mostra un albero con una corona sparsa, rami aggrovigliati e un tronco forte. Tale immagine è del tutto naturale per il produttore, il cui nome sta per “terra coperta di alberi”. Cioè, la metafora artistica trasmessa nell’etichetta è strettamente collegata al significato letterale della parola “Timberland”.

Secondo indiscrezioni, questo emblema è una dedica, un omaggio agli impiccati schiavi afroamericani. Rappresenta un’immagine collettiva e personifica gli alberi su cui sono stati giustiziati. Tale ipotesi è stata enfatizzata dalle linee di una delle poesie di Maya Angelou (presumibilmente).

Emblema

Il logo mostra un albero con rami distesi e aggrovigliati. La corona è incisa in un cerchio, quindi sembra essere tagliata in alto. I rami sono molto spessi, strettamente intrecciati e formano un semicerchio. Sono realizzati con le stesse linee di spessore. Il tronco è largo, forte e corto, quindi sembra che l’albero sia profondamente sepolto nel terreno. La parte inferiore (terreno) è disegnata a onde, che è enfatizzata non solo da un bordo convesso, ma anche da due linee bianche.

Simbolo

All’inizio della carriera di un marchio, il significato del suo marchio era distorto e menzionato negativamente nella poesia “Vestiti” o “FUBU”, che è stata ampiamente pubblicizzata su Internet nella prima metà del 1999. Si presumeva che l’autore del poema Maya Angelou, un poeta con radici afroamericane. In un’opera scandalosa questo albero è stato descritto come simile a un linciaggio, come se i neri fossero sollevati su di esso.

Una voce così scandalosa è dovuta al fatto che i proprietari dell’industria commerciale e manifatturiera dell’industria della moda erano rappresentanti di Ku Klux Klan. La società ha intrapreso molte azioni per sbarazzarsi della notorietà, ma non ha cambiato il logo. Questo è rimasto nella versione moderna.

Carattere e colore

Per la parte testuale del logo, viene utilizzata una cuffia che ricorda la versione condensata Windsor SB XBold, sviluppata dalla designer Eleisha Pechey. Lettere minuscole (tranne “T”), aerodinamica, con gli stessi serif sulle gambe. La tavolozza dei colori dell’emblema è il più semplice possibile ed è una combinazione di elementi neri su uno sfondo bianco.