Nike Logo

Nike Logo

Nike è un famoso marchio americano che occupa oltre il 60% del mercato delle scarpe sportive. La società proprietaria apparve nel 1964. Inizialmente si chiamava Blue Ribbon Sports e vendeva sneaker Onitsuka Tiger. Tutto è cambiato nel 1971, quando il co-fondatore Phil Knight ha deciso di lanciare la propria produzione di prodotti con il marchio Nike.

Significato e storia

Nike Logo Storia

Il corridore mattutino Phil Knight è stato uno dei fondatori di una potente azienda di attrezzature sportive. Ma tutto è iniziato con le scarpe sportive, che Phil ha iniziato a fornire dal Giappone, poiché il mercato americano era saturo di marchi costosi che i comuni cittadini non potevano sempre permettersi.

1964 – 1970

Blue Ribbon Sports Logo 1964-1971

Phil Knight ha fondato Blue Ribbon Sports per fornire scarpe dal Giappone. Gli atleti hanno apprezzato le scarpe e i prodotti venduti bene. Poi è nata l’idea di espansione, per aprire la nostra produzione. E poi il logo dell’azienda era una semplice combinazione di lettere del nome della società “BRC”.

1971 è ora

Nike Logo 1971-....

L’abbreviazione BRC, utilizzata come segno grafico dal 1964 al 1971, passò inosservata. Il simbolo più famoso del marchio è il cosiddetto swush, un segno di spunta arrotondato con estremità appuntite. Questo logo è stato inventato da Carolyn Davidson.

A quel tempo un graphic designer alle prime armi era al college e aveva bisogno di soldi. Knight l’ha invitata a creare un logo per Blue Ribbon Sports come lavoro secondario. Ma il risultato non gli è piaciuto, quindi ha pagato per il sorteggio solo $ 35 (al prezzo di $ 2 l’ora).

Anche Carolyn non era entusiasta del suo lavoro: la studentessa mostrava semplicemente un segno di spunta, delusa dai tentativi infruttuosi di inventare qualcosa di straordinario. Tuttavia, lo swoosh divenne una caratteristica riconoscibile del marchio e il suo autore dopo dieci anni ricevette ancora un degno premio: una busta con azioni per un importo di $ 643,035.

1971 – 1978

Nike Logo 1971-1978

Nel corso della storia di Nike, questo logo è cambiato più volte. Nel 1971, l’icona era bianca – si distingueva solo per il contorno nero. In cima c’era la scritta “nike”, in corsivo.

Il 1978 è ora

Nike Logo 1978-....

Nel 1978, i designer hanno spostato la parola in maiuscolo, scritto in maiuscolo e utilizzato il carattere sans serif Futura Bold. E nel 1985, gli sperimentatori hanno aggiornato la tavolozza inserendo un logo bianco all’interno del quadrato rosso.

La versione finale del marchio è stata presentata nel 1995. Gli sviluppatori hanno preso la strada del minimalismo, rimuovendo l’iscrizione e la forma geometrica. Ci fu solo uno swoosh. È apparso per la prima volta sulle scarpe da calcio nel 1972 e da allora è rimasto praticamente invariato.

Emblema

Secondo la leggenda, l’emblema è strettamente connesso con l’antica dea greca della vittoria Nike. Si ritiene che swoosh sia un’ala di una donna celeste, un simbolo mitologico di velocità e vittoria. Questo è ciò che sosteneva la stessa Carolyn Davidson. Secondo un’altra versione, la figura mostra un frammento invertito di un tapis roulant. Ma il creatore di Phil Knight ha negato tutte le ipotesi. Ha detto che un segno grafico è solo un disegno che trasmette energia e movimento.

Nel maggio 2010, il marchio è stato accusato di aver rubato un logo da un marchio di sigarette Newport. I nemici dissero che Nike lo copiò completamente e lo capovolse. Tuttavia, ci sono prove schiaccianti che Davidson abbia inventato il logo da solo. E in modo che il rossore non si confondesse con un segno di spunta, lo rendeva particolarmente curvo e arrotondato.

Font e colori

Il logo Nike è reso in carattere corsivo sans-serif che ricorda il Futura Bold Condensed Oblique. Il carattere Futura semplificato è stato sviluppato nel 1928 appositamente per la Bauer Type Foundry. Dopo 8 anni, è stato leggermente modificato dal tipografo Paul Renner. Nike ha anche apportato piccole modifiche, adattando la scritta per il logo. E per rendere laconico il nome del marchio, hanno aderito a una rigorosa gamma in bianco e nero. Di conseguenza, la parola oscura e lo swoosh erano su uno sfondo chiaro.