Menu Chiudi

Marche di auto Tedesche

Marche di auto Tedesche

La Germania è il luogo di nascita dell’industria automobilistica. Fu qui che fu inventato il primo tipo di motore termico e apparve il prototipo di una macchina moderna. In termini di produzione automobilistica, questo paese è secondo solo a Stati Uniti, Giappone e Cina, al quarto posto nel mondo. E i suoi marchi come Porsche, Volkswagen, BMW e Opel sono rinomati per la loro qualità costantemente elevata.

Marche di auto di lusso ultra lussuose

I produttori tedeschi hanno dato un grande contributo all’industria automobilistica. Alcuni di loro vantano una vasta selezione di modelli di lusso esclusivi, tra cui auto di fascia alta e di lusso, cabriolet e supercar. Ogni marchio ha il proprio carattere e utilizza tecnologie proprietarie per soddisfare rigorosi standard internazionali.

Maybach (1909-Oggi)

Maybach (1909-Oggi)

Le auto Maybach sono un simbolo di alto status sociale. Questa azienda è stata fondata nel 1909 dall’imprenditore Wilhelm Maybach e da suo figlio. Sono passati dallo sviluppo di motori alla produzione di auto di lusso. Maybach come marchio indipendente ha cessato di esistere nel 2002. È stato ripreso dopo 11 anni, trasformandosi in una divisione chiamata Mercedes-Maybach.

Porsche (1931-Oggi)

Porsche (1931-Oggi)

Porsche è nota come produttore di roadster di lusso, cabriolet, supercar, crossover. Apparve nel 1931 e prende il nome dal suo fondatore, il designer ceco Ferdinand Porsche. All’inizio era un’azienda di famiglia, ma poi una parte delle azioni è andata alla Volkswagen. Porsche ha attualmente sede a Stoccarda.

Mercedes-Benz (1926-Oggi)

Mercedes Benz (1926-Oggi)

Mercedes-Benz è una divisione dell’azienda automobilistica Daimler AG. La sua creazione è stata preceduta dalla fusione di Daimler-Motoren-Gesellschaft e Benz & Cie. nel 1926, il marchio stesso prende il nome da Benz Patent-Motorwagen e Mercedes. A partire dal 2019, era il marchio automobilistico più costoso del mondo.

BMW (1916-Oggi)

BMW (1916-Oggi)

La BMW fu ufficialmente registrata nel 1917. Nel periodo prebellico, era impegnata nella produzione di motori, poi passò a motociclette, missili, armi guidate. La prima auto del dopoguerra Bayerische Motoren Werke AG fu lanciata nel 1951. Ora il marchio è noto per le sue auto sportive e per i veicoli elettrici.

Audi (1909-Oggi)

Audi (1909-Oggi)

Audi è l’erede della società Auto Union e seguace della società Audi Automobil-Werke, fondata nel 1909. Il marchio prende il nome da August Horch, che ha semplicemente tradotto il suo nome in latino. Nel mercato globale, il produttore è rappresentato da crossover, auto sportive, cabriolet, roadster, supercar e altre auto prestigiose.

Smart (1994-Oggi)

Smart (1994-Oggi)

Smart è una delle filiali del Mercedes-Benz Cars Group. Questo marchio è entrato nel mercato nel 1998 con l’introduzione della Smart City-Coupe. Produce autovetture compatte di una classe particolarmente piccola.

Marchi del mercato di massa

Il mercato di massa nel mercato automobilistico tedesco è rappresentato da marchi che si sforzano di realizzare auto di qualità, indipendentemente dalla loro categoria di prezzo. Molti produttori hanno implementato linee di successo di macchine a basso costo copiando e replicando modelli di fama mondiale.

Volkswagen (1937-Oggi)

Volkswagen (1937-Oggi)

Uno degli iniziatori della creazione del marchio Volkswagen fu Adolf Hitler, che richiese l’inizio della produzione di auto economiche e affidabili. Ferdinand Porsche ha realizzato diversi prototipi per lui. La Volkswagen è stata fondata poco dopo, nel 1937. Ora ha sede a Wolfsburg e continua a essere leader nel segmento del mercato di massa e le sue vendite crescono ogni anno.

Opel (1862-Oggi)

Opel (1862-Oggi)

La data ufficiale di creazione di Opel è considerata il 1862, ma la prima auto di questo marchio apparve solo nel 1899. Il fatto è che il fondatore dell’azienda iniziò con la produzione di macchine da cucire e biciclette e all’inizio non lo pianificò nemmeno associare la sua attività alle automobili. Opel è attualmente di proprietà di Peugeot e Citroen.

Borgward (1919-Oggi)

Borgward (1919-Oggi)

Il fondatore di Borgward è l’ingegnere e designer tedesco Carl F. W. Borgward. Ha iniziato con la produzione di componenti per autoveicoli, per poi passare alla produzione di autocarri e auto a tre ruote. La prima versione dell’azienda esisteva dal 1919 al 1962 e fu chiusa a causa di un fallimento. Nel 2016, la preoccupazione BAIC ha rilanciato il marchio, restituendolo al mercato automobilistico.

Marche di auto sportive

Il mercato automobilistico tedesco ha molti marchi di auto sportive apparsi sia nel secolo scorso che negli anni 2000. Le loro auto super potenti guidano i circuiti e vincono prestigiose competizioni. È un fuoristrada leggero, manovrabile.

Apollo (2004-Oggi)

Apollo (2004-Oggi)

Apollo Automobil era precedentemente noto come Gumpert Sportwagenmanufaktur. Ha preso il nome nel 2004 in onore dell’ingegnere Roland Gumpert, che voleva creare un’auto sportiva adatta alle corse su strada. L’azienda è stata liquidata nel 2013, ma è tornata tre anni dopo come filiale di Ideal Team Venture.

Artega (2006-Oggi)

Artega (2006-Oggi)

Artega è stata nel mercato automobilistico per soli 6 anni (dal 2006 al 2012), ma ha lasciato molte tecnologie innovative che Volkswagen ora utilizza. Durante la sua intera esistenza, ha prodotto solo un’auto in due modifiche.

Melkus (1959-Oggi)

Melkus (1959-Oggi)

Melkus è un marchio tedesco di auto sportive che risale alla DDR. Il suo fondatore è il pilota di auto da corsa e designer Heinz Melkus. Ha realizzato macchine di formula e ha anche vinto tre campionati. Poi aveva una linea di auto sportive da strada. L’azienda è stata sciolta nel 1986, ma i figli di Heinz l’hanno riportata in vita 30 anni dopo.

Bitter (1971-Oggi)

Bitter (1971-Oggi)

Bitter è un marchio di auto sportive premium specializzato nella messa a punto di auto. L’ex pilota automobilistico Erich Bitter la fondò nel 1971 quando smise di lavorare con Intermeccanica.

Isdera (1969-Oggi)

Isdera (1969-Oggi)

Isdera è una società privata che produce auto sportive su misura. L’unico modo per acquistare un’auto sportiva di questo marchio è contattare il suo capo Eberhard Schulz. Ha partecipato allo sviluppo di prototipi per Mercedes-Benz e, dopo l’annullamento del progetto, ha fondato Isdera GmbH.

Alte prestazioni

Alcuni marchi tedeschi sono altamente efficienti. Molto spesso, in questo segmento di mercato sono rappresentate filiali di aziende note. Ad esempio, i marchi BMW M e Alpina, di proprietà di BMW AG.

BMW M (1972-Oggi)

BMW M (1972-Oggi)

BMW M è la divisione corse della Bayerische Motoren Werke AG. È stato aperto nel 1972 per lavorare con auto ad alta velocità e motori di automobili. Lo stabilimento BMW M si trova vicino a Monaco.

Mercedes-AMG (1967-Oggi)

Mercedes AMG (1967-Oggi)

La divisione Mercedes-AMG rappresenta Mercedes-Benz nella competizione nelle vetture di produzione, sportive e da corsa. Fino al 1999 era uno studio di tuning che lavorava sotto contratto con Daimler-Benz e fino al 1990 era una società indipendente.

Audi Sport (1983-Oggi)

Audi Sport (1983-Oggi)

Audi Sport è un cavallo oscuro nel mercato automobilistico. È noto che esiste dal 1983 e produce modelli esclusivi che non sono disponibili per la vendita gratuita. Fino al 2016 l’azienda si chiamava Quattro GmbH.

Alpina (1965-Oggi)

Alpina (1965-Oggi)

Alpina è impegnata nella messa a punto di auto BMW e le produce con il proprio marchio. Burkard Bovensiepen, il fondatore dell’azienda, ha cercato di collegare la sua vita con le macchine da scrivere, ma negli anni ’60. ha deciso di fare carburatori, alberi motore e altre parti.

Brabus (1977-Oggi)

Brabus (1977-Oggi)

Lo studio di tuning privato Brabus modifica le carrozzerie e i motori delle auto, principalmente Mercedes-Benz. I suoi crossover e le sue berline hanno battuto diversi record mondiali di velocità perché i progetti di messa a punto di Brabus suggeriscono un aumento delle prestazioni.

Tuning auto, modifica auto

Molte aziende in Germania, come TechArt, Carlsson, RUF e 9ff, sono impegnate nella modifica di auto di altri produttori. Lo fanno per personalizzare i veicoli, migliorarne l’aspetto e il riempimento tecnico. Di norma, gli studi di tuning producono auto con i propri marchi.

9ff (2001-Oggi)

9ff (2001-Oggi)

Automotive Corporation 9ff mira a raggiungere un’elevata velocità. Prende alcuni dei modelli Porsche più lenti per la messa a punto e li trasforma in auto da corsa su strada. La società è esistita dal 2001 al 2013, dopodiché ha dichiarato fallimento ed è stata rilanciata con il nome di 9ff Engineering GmbH.

RUF (1939-Oggi)

RUF (1939-Oggi)

Ruf Automobile è nata da un’officina automobilistica che ha iniziato ad operare nel 1939. È passata per lungo tempo dalla revisione alla messa a punto di Porsche e auto modificate per le competizioni. E nel 1981, Ruf ha ottenuto il diritto di produrre il proprio trasporto su strada.

Carlsson (1989-Oggi)

Carlsson (1989-Oggi)

L’azienda Carlsson è specializzata nella modifica di auto del marchio Mercedes-Benz. Esegue l’ottimizzazione dei chip, modifica i motori e migliora l’aspetto dei veicoli. L’azionista di maggioranza della società è Zhongsheng Group Holdings Ltd.

TechArt (1987-Oggi)

TechArt (1987-Oggi)

Lo studio di tuning privato TechArt, fondato nel 1987, si occupa del miglioramento esterno ed interno delle vetture Porsche. I modelli modificati sono riusciti a entrare nella classifica delle auto sportive di Auto Bild e a vincere le gare Tuner Grand Prix.

ABT (1896-Oggi)

ABT (1896-Oggi)

ABT Sportsline è un’azienda a conduzione familiare con una lunga storia. Fu creato nel 1896 da un fabbro che produceva pezzi di ricambio per carri e ferri di cavallo per cavalli. Poi i suoi figli hanno riorientato l’attività verso la messa a punto di auto da corsa. Dal 1996 l’azienda collabora con Audi.

Mansory (1989-Oggi)

Mansory (1989-Oggi)

Mansory esiste dal 1989. Ha sede in Germania ma opera anche in altri paesi. La sua principale specializzazione è lo stile di auto di lusso, nonché la modifica di SUV e supercar. Mansory si concentra sui marchi più popolari.

Produttore, camion, autobus, altro

L’industria automobilistica in Germania non si limita alle auto di lusso, alle auto sportive e alle auto del mercato di massa. Esistono marchi popolari e poco conosciuti che producono altri tipi di trasporto. Ad esempio, concept car, cabriolet, autobus e camion.

Daimler (1886-Oggi)

Daimler (1886-Oggi)

L’azienda automobilistica Daimler AG fa risalire la sua storia al 1886, quando in Germania apparve il primo motore termico al mondo. È direttamente correlato a questa scoperta e porta il nome dell’inventore che stava alle origini dei veicoli a motore: Gottlieb Wilhelm Daimler. Daimler possiede azioni in società che producono camion, veicoli elettrici, camion e autobus. Inoltre, l’azienda possiede imprese industriali in 17 paesi.

MAN (1758-Oggi)

MAN (1758-Oggi)

MAN è un gruppo altamente sviluppato con sede a Monaco. Ha avuto molti predecessori, il più antico dei quali è Eisenhütte St. Antony è un’azienda siderurgica fondata nel 1758. Dal 2013 la società è sotto la gestione di Volkswagen AG e dal 2015 fa parte della holding Volkswagen Truck & Bus GmbH. Dopo la ristrutturazione, il marchio MAN indipendente è stato mantenuto.

Setra (1951-Oggi)

Setra (1951-Oggi)

La società di ingegneria Setra fa parte del Gruppo Daimler. Il suo predecessore era la società Wagenfabrik Kässbohrer, fondata nel 1983. Tuttavia, la data di fondazione ufficiale di Setra è considerata l’aprile 1951, quando il primo autobus di questo marchio apparve sul mercato automobilistico. Il corpo monoscocca del veicolo è diventato la base per il nome: “SElbsTRAgende” si traduce come “autoportante”.

Wiesmann (1988-Oggi)

Wiesmann (1988-Oggi)

La società di auto di lusso Wiesmann prende il nome dai suoi creatori, fratelli che nel 1988 iniziarono a realizzare tetti per decappottabili. Gli affari andarono in salita e iniziarono a produrre automobili: principalmente roadster e coupé con motori BMW.

EDAG (1969-Oggi)

EDAG (1969-Oggi)

EDAG è un gruppo internazionale con sede in Svizzera. La Germania è la sua patria, perché era lì nel 1969 che apparve la holding che la possedeva. Le prime due lettere del nome EDAG stanno per Eckard Design, e la terza e la quarta sono un’abbreviazione per la parola tedesca “Aktiengesellschaft”, che denota un tipo speciale di società. L’azienda è famosa per le sue concept car.

Gumpert (2004-2013)

Gumpert (2004-2013)

Gumpert Sportwagenmanufaktur prende il nome dal suo creatore, che decise di rivoluzionare il mercato delle auto sportive. Ha sviluppato un modello progettato sia per le corse che per le strade cittadine. La supercar è stata prodotta con il marchio Apollo. Nel 2013 la società è fallita. Il suo vecchio logo mostrava un grifone volante, una creatura mitologica con la testa di un’aquila e il corpo di un leone. Era all’interno di uno scudo rosso sporgente, circondato da un contorno arancione con le parole “GUMPERT” in alto. L’effetto 3D è stato creato utilizzando un gradiente.

Wartburg (1955-1991)

Wartburg (1955-1991)

Le auto di Wartburg sono state prodotte nella parte orientale della Germania nello stabilimento Automobilwerk di Eisenach. La produzione si è interrotta dopo la liquidazione dell’azienda nel 1991. Inizialmente, il modello era una copia esatta dell’IFA F9 con un corpo aggiornato, ma quando è stato modernizzato, ha ricevuto un proprio design e caratteristiche tecniche migliorate. Nonostante tutti gli sforzi, negli anni ’80. macchine erano già considerate obsolete. Il loro logo raffigurava la pianta e il suo nome era scritto. Questi elementi erano contenuti all’interno di una forma geometrica allungata con spigoli vivi.

DKW (1916-1966)

DKW (1916-1966)

DKW è l’abbreviazione del nome completo dell’azienda Dampf Kraft Wagen. L’azienda è stata fondata nel 1916. All’inizio era una piccola start-up, che prevedeva lo sviluppo di una macchina con motore a vapore. È stato sostenuto dal governo militare della Germania. Nel 1921, il progetto fu chiuso: di esso rimaneva solo il marchio brevettato. È stato utilizzato per la produzione di motociclette. Quindi le auto sono state prodotte sotto di essa. L’emblema dell’azienda era un triangolo nero capovolto con le parole “DKW” scritte su di esso. Erano sullo sfondo di uno scudo araldico bianco.

Lloyd (1908-1963)

Lloyd (1908-1963)

Lloyd, noto per il suo logo triangolare con lettere nere e sette strisce verticali rosse, è entrato nel mercato automobilistico nel 1908. All’inizio, la sua gamma comprendeva veicoli elettrici, prodotti con vari marchi: Kriéger, Hansa, Hansa-Lloyd. Il marchio indipendente Lloyd è stato introdotto nel 1950. Era utilizzato per indicare i camion in tessuto e legno. Poi l’assortimento si è ampliato e i materiali sono cambiati. L’azienda cadde in rovina nel 1961, ma continuò a produrre automobili per altri due anni.

Wanderer (1896-1945)

Wanderer (1896-1945)

La casa automobilistica Wanderer, con sede ad Augusta, produceva furgoni, automobili, biciclette, motociclette e altri veicoli. Fu abolita nel 1945, 13 anni dopo essere entrata a far parte della società Auto Union AG. I paraurti delle sue auto erano decorati con una statuina a forma di grande “W” con ali frastagliate. L’emblema ufficiale sembrava esattamente lo stesso.

Horch (1904-1932)

Horch (1904-1932) 

Horch è un progetto dell’ingegnere di progettazione August Horch, che ha sviluppato veicoli premium. Il creatore lasciò l’azienda per fondare Audi e il marchio Horch divenne parte dell’Auto Union. Prima della fusione e dell’abolizione, la casa automobilistica utilizzava un logo con una grande “H” a strisce. Ha sostenuto una specie di piedistallo con la scritta “HORCH” in alto.