Menu Chiudi

Marche di auto Paesi Bassi

Marche di auto Paesi Bassi

Ci sono diversi marchi automobilistici nei Paesi Bassi che hanno riempito una nicchia vuota nel mercato dopo la seconda guerra mondiale. La casa automobilistica più famosa è DAF Trucks, che ha sostituito la società DAF in bancarotta. È un pioniere nell’industria automobilistica olandese, producendo la sua prima autovettura a metà del XX secolo. Ora il suo posto è preso da MINI e solo i camion sono prodotti con il marchio DAF. Anche le supercar Spyker sono ampiamente conosciute. Sono diventati popolari dopo il loro debutto di successo in Formula Uno.

Spyker (1898-Oggi)

Spyker Logo (1898-Oggi)

La moderna azienda Spyker è stata fondata nel 2000. Non ha nulla a che fare con il vecchio marchio Spyker, che ha iniziato a sviluppare l’industria automobilistica nel 1898 ed è fallito all’inizio del XX secolo. L’unica cosa che li unisce è un nome e un’identità comuni. Tuttavia, le nuove auto hanno accenni al passato dell’aviazione dell’azienda. Ad esempio, il nome di una delle linee suona come Alettone ei dettagli delle auto riflettono l’esperienza nella produzione di motori per aeromobili.

I prodotti principali di Spyker sono auto sportive esclusive di diversi tipi. Sono raccolti a mano nei nostri stabilimenti. I siti industriali sono concentrati nella città di Zeewolde.

Vencer (2010-Oggi)

Vencer Logo (2010-Oggi)

Vencer è stata fondata nel 2010 nei Paesi Bassi, ma è diventata famosa solo nel 2013, quando ha introdotto la sua auto di debutto. Alla presentazione ha partecipato il Principe Sovrano di Monaco. La potente e costosa supercar ha spinto la Vencer a diventare un marchio di nicchia. Il primo campione è stato assemblato a mano nel 2015 e ha celebrato il proprietario della casa automobilistica, Robert Cobben. È vero, la popolarità gli è arrivata solo in Europa, perché il modello non viene esportato in altri mercati.

Donkervoort (1978-Oggi)

Donkervoort Logo (1978-Oggi)

Sono passati più di 20 anni da quando Donkervoort si è trasferito da un piccolo fienile a un edificio a Lelystad. Durante questo periodo, è riuscita a sviluppare e produrre molte nuove auto utilizzando motori Audi. La prima auto della casa automobilistica è stata prodotta nel 1978. Conteneva parti della Ford. Nel modello successivo, gli ingegneri di Donkervoort si sono presi cura della sicurezza dotando il veicolo di doppi freni.

L’azienda prende il nome dal suo fondatore, Joop Donkervoort. L’aspetto delle vetture è stato preso in prestito dalle auto sportive Lotus Seven a due posti compatte. Allo stesso tempo, il concetto moderno prevede l’assenza di servosterzo, sistema di stabilizzazione dinamica e sistemi di frenata elettronica.

DAF (1993-Oggi)

DAF Logo (1993-Oggi)

Il fondatore di DAF è un ex direttore del birrificio. Amava riparare le auto, così nel 1928 aprì una piccola officina per la produzione di rimorchi. Il successo gli arrivò nel dopoguerra, quando c’era una grave carenza di camion e auto nel mercato automobilistico. Il produttore ha riempito una nicchia vuota con i suoi primi autobus e camion. Ha preso in prestito motori importati per molto tempo fino a quando non ha sviluppato il proprio motore. DAF ora produce solo camion, perché i marchi di automobili e autobus sono stati venduti nel secolo scorso. L’attuale proprietario dell’azienda è la società americana PACCAR.

Vandenbrink (2006-Oggi)

Vandenbrink Logo (2006-Oggi)

Vandenbrink è specializzato nel design di automobili e ci lavora dal 2006. Il primo progetto è stato l’interpretazione della Ferrari. Michiel van den Brink, uno dei co-fondatori che ha dato il nome all’azienda, ha svolto un ruolo fondamentale nel processo creativo. È vero, nel 2010 ha lasciato l’attività, decidendo di diventare un “artista libero”. L’azienda ha continuato a fornire servizi di bodybuilding e design personalizzato sotto la guida del co-fondatore Robert Koumans.

VDL Nedcar (1967-Oggi)

VDL Nedcar Logo (1967-Oggi)

Lo stabilimento automobilistico VDL Nedcar è riuscito a cambiare molti proprietari, dai fratelli van Doorne, che l’hanno fondata nel 1967, alla società giapponese Mitsubishi. Inoltre, apparteneva alla società svedese Volvo e prese persino il nome da Volvo Car B.V. Quindi il governo olandese ha acquistato una partecipazione in VDL Nedcar. Anche la formazione è stata in costante cambiamento. Ora il produttore è impegnato nella produzione di auto BMW X1 e Mini Hatch.

Waaijenberg (1966-Oggi)

Waaijenberg Logo (1966-Oggi)

L’azienda olandese Waaijenberg produce vetture compatte che non sono in grado di raggiungere l’alta velocità e non possono viaggiare in autostrada. Le microcar a bassa velocità sono progettate per conducenti disabili e utenti su sedia a rotelle. La prima vettura specializzata apparve nella gamma Waaijenberg nel 1978, 12 anni dopo la fondazione di questa casa automobilistica.

LandFighter (2011-Oggi)

LandFighter Logo (2011-Oggi)

Le parti LandFighter vengono prodotte nella Repubblica Cinese e poi spedite nei Paesi Bassi per l’assemblaggio finale. La gamma è limitata agli ATV, che vengono testati su piste di fango e neve prima di essere venduti. I veicoli sono ammessi nei paesi dell’UE. I mercati principali per gli ATV LandFighter sono Portogallo, Spagna, Lussemburgo e Belgio.

Ruska (1968-1981)

Ruska Logo (1968-1981)

Ruska è stata fondata nel 1968 ed esiste da 13 anni, creando diversi modelli di passeggini da spiaggia. Ha dovuto chiudere dopo l’introduzione della tassa BVB in Olanda, che doveva essere pagata per scambiare le proprie auto. Prima dei problemi finanziari, Ruska era una delle case automobilistiche più promettenti e di successo e le sue auto scoperte su telaio Volkswagen erano richieste sia a livello nazionale che all’estero.