Menu Chiudi

Marche di auto Cinesi

Marche di auto Cinesi

Il volume dei prodotti automobilistici nella RPC cresce ogni anno. Di recente, la Cina ha superato il Giappone e gli Stati Uniti diventando il più grande mercato automobilistico del mondo. Inoltre, circa la metà del trasporto è prodotto da produttori locali: FAW, Roewe, Great Wall, Jianghuai e altri. La seconda metà è costituita da macchine prodotte in collaborazione con aziende straniere.

La storia dell’industria automobilistica cinese iniziò nel 1931, quando l’arsenale del sovrano della Manciuria, Chang Hsueh-liang, presentò il suo primo camion. Tuttavia, gli esperti sono più inclini a una data diversa: il 15 giugno 1953. Fu allora che fu creato lo stabilimento First Automobile Works, dove iniziò la produzione di copie di camion sovietici.

Alla fine degli anni ’70. il governo ha considerato l’industria automobilistica molto promettente. Ma il mercato automobilistico nazionale non è stato sviluppato, perché possedere la propria auto nella RPC equivaleva a un crimine. Dopo il 2000, ai residenti locali è stato permesso di acquistare veicoli. Le aziende automobilistiche iniziarono gradualmente ad abbandonare la “copia banale” e iniziarono a sviluppare le loro tecnologie e campioni.

Produttori di automobili cinesi

La maggior parte dei marchi dell’industria automobilistica cinese sono di proprietà delle quattro maggiori case automobilistiche. Prima di tutto, questo è Changan Automobile Group, una filiale del China South Industries Group, che produce armi e attrezzature militari. Inoltre, il cosiddetto “Big Four” comprende FAW Group, Dongfeng Motor e SAIC Motor. Allo stesso tempo, ci sono imprese indipendenti nel mercato automobilistico della RPC, come Guangzhou Automobile Group, Beijing Automotive Group o Geely.

SAIC Motor (1955-Oggi)

SAIC Motor (1955-Oggi)

I predecessori della SAIC Motor Corporation erano in prima linea nell’industria automobilistica cinese. Questa azienda è stata fondata nel 1997 come filiale di Shanghai Automotive Industry Corp (Group). In pochi anni, SAIC è diventata la più grande casa automobilistica statale in Cina. Possiede molte joint venture per la produzione di componenti. I principali veicoli prodotti sono autocarri, multiuso, auto sportive e passeggeri, nonché autobus e SUV. Più recentemente, sono state aggiunte alla gamma le auto elettriche.

FAW Group (1953-Oggi)

FAW Group (1953-Oggi)

La storia dell’industria automobilistica cinese è iniziata con First Automobile Works. È un pioniere, seguito dal resto dei produttori di veicoli. Lo stabilimento FAW è stato aperto nel 1953 con il sostegno dell’Unione Sovietica. Cinque anni dopo, ha prodotto la prima autovettura nella RPC, la limousine Hongqi, e alla fine del 1989 è apparsa una nuova berlina con lo stesso marchio. Successivamente, l’azienda ha costruito diversi altri stabilimenti, aumentando la capacità produttiva.

Ora la società statale FAW Group è rappresentata in 80 paesi del mondo. Possiede 27 marchi sussidiari, con i quali viene prodotta un’ampia gamma di veicoli. Inoltre, First Automobile Works ha joint venture con Mazda, Ford, Toyota e altre note aziende.

Dongfeng Motor (1969-Oggi)

Dongfeng Motor (1969-Oggi)

Dongfeng, che si traduce in East Wind, ha sede a Wuhan e appartiene al SASAC di proprietà statale. La sua gamma di prodotti principale è costituita da autovetture e veicoli commerciali, inclusi autocarri, telai medi e autocarri con cassone ribaltabile. La fabbrica è stata aperta nel 1969, ma il primo veicolo Dongfeng è apparso sei anni dopo.

BAIC Group (1988-Oggi)

BAIC Group (1988-Oggi)

Uno dei maggiori produttori di automobili in Cina è il Beijing Automotive Group, una holding che possiede centinaia di marchi. È conosciuto in tutto il mondo come il gruppo BAIC ed è di proprietà del governo municipale di Pechino. Le sue principali controllate includono Foton Motor (macchine agricole, autobus, camion), BAW (SUV e veicoli militari) e BAIC Motor (autovetture).

La holding statale BAIC Group, controllata dal governo di Pechino, ha diverse divisioni strutturali. Uno di loro è BAIC Motor, un’azienda di autovetture. È stata creata nel 2010 e ormai è riuscita ad acquisire molte filiali. Dal 2015 detiene una grossa partecipazione in Mercedes-Benz Leasing.

GAC Group (1955-Oggi)

GAC Group (1955-Oggi)

Guangzhou Automobile Group, meglio noto come GAC Group, produce auto di fabbricazione estera per la vendita nel mercato interno della RPC. Lavora con Toyota, Mitsubishi, Isuzu, Honda e Fiat. Oltre alle joint venture, ha una serie di filiali per la produzione di veicoli con i propri marchi. I più famosi di questi sono i crossover e le berline elettriche Aion, oltre ai SUV e ai veicoli commerciali Gonow.

Geely (1986-Oggi)

Geely (1986-Oggi)

Geely Automobile Holdings Limited ha subito molti rebranding ed è stata ribattezzata più volte. Secondo i documenti ufficiali, è apparsa nel 1986. A quel tempo, il suo campo di attività era lontano dall’industria automobilistica. L’azienda è stata impegnata nella produzione di frigoriferi per tre anni fino a quando non è stata richiesta una licenza.

Il proprietario dell’impianto ha dovuto impiegare diversi anni per ottenere una licenza, anche se per la produzione di scooter e motociclette. I primi modelli di veicoli a due ruote uscirono nel 1992. All’inizio erano copie della Honda, ma poi Geely passò allo sviluppo dei propri prodotti. L’auto di debutto dell’azienda cinese è stata messa in vendita nel 1998.

Changan (1862-Oggi)

Changan (1862-Oggi)

Le origini della Compagnia Changan risalgono al 1862, quando fu fondata una fabbrica di armi. A metà del XX secolo divenne di proprietà dello Stato, dopodiché produsse la sua prima vettura di serie. Attualmente possiede diversi marchi, tra cui Chana (veicoli commerciali) e Changan (autovetture). Nel 2020 è apparsa nella gamma un’auto elettrica con il marchio Oushang. Il nome della società madre si traduce come “affidabilità testata nel tempo”.

Brilliance (1992-Oggi)

Brilliance (1992-Oggi)

La società madre di Brilliance Auto Group si chiama Huachen Automotive Group Holdings Co. Ltd. ed esiste dal 1992. L’azienda produce minibus e automobili, mentre circa il 70% dei suoi prodotti sono berline di classe economica. Le principali basi industriali sono concentrate nelle città di Mianyang (produzione di motori) e Shenyang (produzione di veicoli). Brilliance possiede quattro grandi filiali, un centinaio di marchi e due dei propri centri di ricerca.

BYD (1995-Oggi)

BYD (1995-Oggi)

BYD Auto è una consociata di BYD Co., Ltd. Il loro nome comune di tre lettere sta per Build Your Dreams. La casa madre è stata fondata nel 1995 e da tempo produce batterie ricaricabili per telefoni cellulari. Nel 2002 ha acquisito la fallita Tsinchuan Automobile Co Ltd per ottenere una licenza per la produzione di autovetture. Inizia così la storia di BYD Auto, nota per i suoi veicoli a benzina, elettrici e ibridi. La gamma comprende SUV, berline, minivan, hatchback, autobus, furgoni e camion.

Great Wall (1984-Oggi)

Great Wall (1984-Oggi)

Great Wall Motor è una delle più grandi case automobilistiche della RPC. Questa azienda è presente sul mercato dal 1984 ed è specializzata principalmente in camioncini e SUV. Recentemente, le autovetture sono state aggiunte alla sua gamma di prodotti. La gamma comprende anche limousine, rimorchi, minivan, minibus e crossover. Tutti i veicoli sono prodotti con quattro marchi: GWM PICKUP, ORA, WEY e HAVAL.

Great Wall Motor Holding ha sede nella contea di Baoding. Wei Jianjun detiene la presidenza e la donna d’affari Wang Fengying è l’amministratore delegato.

Chery (1997-Oggi)

Chery (1997-Oggi)

Chery è un’azienda automobilistica fondata con il sostegno del municipio di Wuhu. Introdotto nel 1997, ha acquistato attrezzature industriali Ford con i soldi degli investitori e due anni dopo ha iniziato a produrre automobili. Chery possiede la prima fabbrica automobilistica cinese costruita al di fuori della RPC. Allo stesso tempo, l’azienda esporta i suoi prodotti in diverse dozzine di paesi, giustificando il nome simbolico, che si traduce come “Benedizione dall’alto”.

JAC (1964-Oggi)

JAC (1964-Oggi)

Gli autobus e le auto JAC Motors sono popolari sia in Cina che all’estero. Il nome completo della società statale è Anhui Jianghuai Automobile Co., Ltd. È uno dei maggiori produttori di automobili della RPC in termini di volume di produzione. La sua gamma di prodotti è rappresentata da trasporto passeggeri, carrelli elevatori, autocarri con cassone ribaltabile, nonché fuoristrada, camion e automobili. Stabilimenti ben attrezzati consentono a JAC di produrre fino a 500mila unità di apparecchiature all’anno.

Marchio cinese di auto di lusso

La Cina, da sempre associata ai beni di consumo, ha in realtà molti marchi di lusso. Ciò vale anche per i prodotti automobilistici: la quota del segmento del lusso nell’industria automobilistica della RPC cresce ogni anno. Inoltre, nel suo sviluppo sono coinvolte non solo aziende straniere di fama mondiale, ma anche imprese locali. Mentre i primi assemblano auto di lusso in fabbriche comuni, i secondi controllano l’intero processo di produzione e utilizzano i propri siti industriali.

Hongqi (1958-Oggi)

Hongqi (1958-Oggi)

Un tempo, funzionari di alto rango del partito cinese guidavano solo auto di Hongqi. Questo trasporto è stato progettato specificamente per l’elite locale e per i funzionari stranieri. I modelli originali sono stati creati dal 1958 al 1981. A proposito, Hongqi è stata la prima autovettura in Cina. Dopo una pausa di 14 anni, la società è tornata a produrre automobili, ma questa volta basata sui modelli Lincoln Town Car e Audi 100. Il marchio è ora di proprietà del Gruppo FAW e continua a essere leader nel segmento di lusso del mercato automobilistico.

WEY (2016-Oggi)

WEY (2016-Oggi)

Great Wall Motors Company Limited produce SUV premium con il marchio WEY. I primi modelli sono stati presentati nel 2017: il VV5 basato sulla piattaforma crossover Haval H6 e il VV7 basato sulla seconda generazione Haval H6. Entrambe le macchine sono disponibili solo nel mercato interno del paese. Inoltre, WEY dispone di diverse concept car. Uno degli ultimi è il SUV di punta di Mocha con un design all’avanguardia, un’auto intelligente con caratteristiche di guida intelligenti e servizio di maggiordomo personale.

Lynk & Co (2016-Oggi)

Lynk & Co (2016-Oggi)

I veicoli Lynk & Co sono un incrocio tra i veicoli Volvo e Geely. È un marchio di origine sino-svedese perché è stato fondato in Svezia utilizzando la tecnologia Volvo ed è di proprietà di Geely Automobile Holdings Ltd. con sede nella città di Hangzhou. La gamma include SUV, berline e persino scooter elettrici.

Costruttore cinese di veicoli elettrici (EV)

Il mercato delle auto elettriche in Cina si sta sviluppando a un ritmo rapido. Viene catturato da nuove aziende che stanno aumentando la loro capacità e aumentando le vendite. Inoltre, non stiamo parlando solo di grandi produttori operativi, ma anche di piccole imprese con un’edizione limitata di automobili. Stanno cercando di competere con Tesla e BMW, quindi danno un contributo significativo all’industria globale.

NIO (2014-Oggi)

NIO (2014-Oggi)

NIO è spesso chiamata la “Tesla cinese” perché non copia le idee di altre persone, ma se ne esce con le proprie. È specializzata nella progettazione e nello sviluppo di veicoli a propulsione elettrica. La tecnologia più famosa è NIO Pilot, un moderno sistema di guida autonoma. La casa automobilistica è anche accreditata con il rivoluzionario concetto di batteria come servizio che ha catturato l’attenzione del mondo.

XPeng (2014-Oggi)

XPeng (2014-Oggi)

Xiaopeng Motors, meglio conosciuta con l’acronimo XPeng, produce veicoli elettrici intelligenti. È specializzata in berline sportive (modello P7) e SUV (linea G3), producendo vetture nella categoria di prezzo medio e alto. Tecnologia di guida autonoma, compatibilità ambientale e sicurezza sono i principali parametri di riferimento di XPeng.

Li Auto (2015-Oggi)

Li Auto (2015-Oggi)

Li Auto si posiziona come produttore di veicoli ibridi che possono funzionare con due fonti di energia contemporaneamente: elettricità e benzina. Il secondo nome dell’azienda è Li Xiang. Lo stesso è il nome del suo creatore, che ha aperto la sua attività nel 2015. La sede dell’azienda si trova a Pechino, mentre i principali siti di produzione si trovano a Changzhou.

Geometria (2019-Oggi)

Geometry (2019-Oggi)

Nel mercato automobilistico cinese, il marchio Geometry è noto come Jihe. Questo è uno dei progetti ambiziosi di Geely, lanciato nel 2019. Il marchio introduce veicoli alimentati da elettricità. Prevede di rilasciare almeno dieci modelli di veicoli elettrici entro il 2025. Ora ha una berlina e un crossover basati sulle auto Geely. Sono progettati per essere venduti sul mercato interno.

Byton (2016-Oggi)

Byton (2016-Oggi)

La società di ingegneria Byton, denominata Future Mobility fino al 2017, è stata fondata nel 2016 da tre società: Harmony New Energy Auto, Hon Hai Precision Industry Co., Ltd. e Tencent Holdings Ltd. Definisce il suo posto nel mercato come produttore di veicoli elettrici premium. I piani immediati della startup automobilistica sono di iniziare a produrre tre modelli di veicoli leggeri entro il 2022.

Arcfox (2017-Oggi)

Arcfox (2017-Oggi)

Arcfox è uno dei tanti marchi di Beijing Automotive Industry Holding. Il suo lancio è avvenuto nel 2017, quando l’azienda ha deciso di perseguire le proprie ambizioni nel campo dei veicoli elettrici. La prima auto del marchio Arcfox è stata la Lite, una microcar alimentata elettricamente. Questo modello premium è stato originariamente sviluppato per il BJEV. È stata seguita dalla supercar GT.

Zinoro (2013-Oggi)

Zinoro (2013-Oggi)

Zinoro, come tutte le sussidiarie di BMW Brilliance, è posseduta in parti uguali da due società: la cinese Brilliance Auto Group e la tedesca Bayerische Motoren Werke AG. Sotto questo marchio è rappresentata una gamma di veicoli elettrici di lusso, che include crossover 1E e veicoli ibridi 60H. Il primo modello è apparso nel 2013 contemporaneamente al lancio con Zinoro. È stato sviluppato sulla base della BMW X1.

Singulato (2014-Oggi)

Singulato (2014-Oggi)

Il marchio Singulato è di proprietà di Zhiche Youxing Technology, che a sua volta fa parte di Chi Che-hung Technology. I prodotti Singulato incarnano l’obiettivo principale della casa automobilistica: creare auto che funzionano a energia elettrica e dotate di sistemi intelligenti. Per stare davanti alla concorrenza in tutto, l’azienda investe in nuove tecnologie.

Ranz (2013-Oggi)

Ranz (2013-Oggi)

Nel 2013, First Automobile Works e Toyota Motor Company hanno lanciato il sottomarchio Ranz come parte della joint venture FAW Toyota. Il suo nome tradotto dal cinese significa “vita brillante”, che è molto simbolico, perché l’obiettivo del produttore è quello di rendere i veicoli elettrici disponibili a tutte le categorie di acquirenti. La prima concept car è stata introdotta lo stesso anno in cui è stato lanciato il marchio.

Marche di autocarri (medi, pesanti)

Oltre alle autovetture, le società cinesi producono autocarri di media e alta portata. Di norma, si tratta di macchine specializzate con una buona vita lavorativa e una qualità costruttiva ottimale. La maggior parte dei produttori sono imprese locali. E alcuni di loro producono camion solo per il mercato automobilistico della Cina continentale.

FAW Jiefang (1957-Oggi)

FAW Group (1953-Oggi)

Il predecessore di FAW Jiefang è considerato FAW Car Co., Ltd., che è stato aperto nel 1953. La prima auto del produttore, un camion creato utilizzando tecnologie dell’Unione Sovietica, apparve tre anni dopo. L’azienda ora ha un’intera divisione di autocarri conosciuta come Qingdao. Allo stesso tempo, FAW Jiefang Automotive Company, Ltd. è una filiale del gruppo FAW.

Foton (1996-Oggi)

Foton (1996-Oggi)

Il nome completo del marchio Foton suona come Beiqi Foton Motor Co., Ltd. Ha ricevuto questo nome nel 1996, quando è stato introdotto per la prima volta nel mercato automobilistico della RPC. La sua società madre è BAIC Group, una holding con una lunga storia. Fondamentalmente, Foton è una divisione BAIC focalizzata su macchine agricole, autobus e camion.

Dayun (1987-Oggi)

Dayun (1987-Oggi)

Il nome del conglomerato Dayun significa “Grande Canale”. Questo gruppo di società esiste dal 1987 e svolge una vasta gamma di attività, inclusa la produzione di automobili, motori e motociclette. È stata creata una divisione separata per la produzione di autocarri: Chengdu Dayun Automotive Group Co., Ltd. Esiste dal 2009 e viene presentato sul mercato da due modelli di apparecchiature: Chuanlu e QiYun.

BeiBen (1988-Oggi)

BeiBen (1988-Oggi)

BeiBen è un marchio della società per la difesa NORINCO. Ha iniziato a costruire camion quando ha ottenuto la licenza per produrre camion Mercedes-Benz. In un primo momento, questa direzione era conosciuta come North Benz, e poi è stata ribattezzata BeiBen. L’azienda ha aperto linee di produzione in tutto il mondo: si trovano non solo in Cina, ma anche in Pakistan, Etiopia, Sud Africa e altri paesi.

Hualing Xingma (1999-Oggi)

Hualing Xingma (1999-Oggi)

I camion Hualing Xingma sono conosciuti solo in Cina perché venduti all’estero con il marchio CAMC. Il predecessore di questa azienda ha iniziato con la produzione di materiali da costruzione, per poi ridisegnare la produzione per la produzione di autobetoniere e autocarri per cemento. Anhui Xingma Automobile è stata immatricolata nel 1999. Ha aperto una nuova direzione nel mondo degli affari: la produzione di veicoli pesanti. Ma prima di allora, ha dovuto entrare in cooperazione con Mitsubishi Fuso Corporation. Il marchio è ora di proprietà di Geely New Energy.

Autobus, pullman

Circa la metà di tutti gli autobus venduti nel mercato globale sono stati costruiti in Cina. I produttori della RPC sono leader in questo settore, perché solo i grandi produttori di autobus sono più di un centinaio. Ma vale la pena evidenziare gli “attori principali” – quei marchi che sono davanti ai concorrenti in termini di vendite e numero di veicoli prodotti. Questi includono Yutong, King Long, Golden Dragon e altri marchi.

Higer (1998-Oggi)

Higer (1998-Oggi)

Gli autobus Higer vengono consegnati in diverse dozzine di paesi e l’azienda li adatta alle condizioni operative individuali. Il trasporto passeggeri di questo marchio circola sulle strade di America, Europa, Medio Oriente, Africa, Sud-est asiatico e altre regioni. Dopo tutto, Higer è il secondo produttore di autobus da turismo e urbani sul mercato internazionale. È apparso nel 1998, ma è riuscito a bypassare i concorrenti in termini di vendite. 300 modelli, presentati in 50 serie, sono richiesti sia in Cina che all’estero.

Yutong (1963-Oggi)

Yutong (1963-Oggi)

Yutong è un noto produttore di autobus cinese che funziona con un motore a benzina o un azionamento elettrico. La gamma di prodotti comprende il trasporto urbano e turistico per tratte con diverso traffico passeggeri. Ciò include modelli di classe piccola, media e grande, come ZK-6737D, ZK-6831H, ZK-6129H. Per gli autobus vengono utilizzati componenti di altre società: ad esempio, Hino, Nissan, Allison, Eaton o Cummins.

King Long (1988-Oggi)

King Long (1988-Oggi)

I bus turistici, scolastici, dei trasporti e urbani King Long sono l’apice dell’industria automobilistica cinese. Oltre a loro, l’azienda produce vari furgoni: postali, polizia, vigili del fuoco, commerciali. La gamma di modelli comprende anche minibus e ambulanze. Per gli standard cinesi, King Long è considerato un marchio abbastanza vecchio: è entrato nel mercato nel 1988.

Golden Dragon (1992-Oggi)

Golden Dragon (1992-Oggi)

Golden Dragon è un marchio di Xiamen Golden Dragon Bus, fondato nel 1992. Questa casa automobilistica appartiene a King Long, il cui nome si traduce anche dal cinese come “Golden Dragon”. Il marchio è conosciuto in tutto il mondo come sviluppatore di autobus urbani e interurbani, minibus, attrezzature speciali e furgoni. Area servita – quasi 40 paesi, compreso il mercato europeo.

Zhongtong (1958-Oggi)

Zhongtong (1958-Oggi)

Zhongtong ha sede a Liaocheng sin dal suo inizio. Apparve nel 1951, quando fu costruito uno stabilimento, impegnato nella produzione e riparazione di macchine. Cambia la sua specializzazione nel 1971, entrando a far parte della produzione di autobus. Questi veicoli sono presentati in un’ampia gamma. La gamma di prodotti comprende autobus elettrici ibridi, nonché modelli leggeri, urbani, stradali e di lusso di varie capacità.

Elenco delle marche di auto

Le moderne auto cinesi sono all’altezza della concorrenza perché il loro assemblaggio è spesso controllato da famose aziende estere, che forniscono anche le proprie parti. Ma sul mercato mondiale ci sono molte auto di origine esclusivamente cinese, create dalle stesse imprese cinesi senza interferenze dall’esterno. Anche questo trasporto è affidabile, perché recentemente i produttori locali hanno iniziato a prestare attenzione all’uso di nuove tecnologie e ad una configurazione di base impressionante.

Haval (2013-Oggi)

Haval (2013-Oggi)

Haval è un marchio cinese di SUV e crossover. È stata immatricolata nel 2013 dalla Great Wall Motor. In effetti, Haval è una delle divisioni GWM che produce auto costose e confortevoli. Il suo nome deriva dalla frase inglese “I Have All”. I veicoli di questo marchio si dividono in due serie: Blu e Rossa. La prima linea comprende auto sportive, mentre la seconda linea comprende modelli classici.

Wuling (2002-Oggi)

Wuling (2002-Oggi)

Wuling Motors è il marchio di punta di Liuzhou Wuling Automobile Industry Co., Ltd. I minibus Wuling sono entrati nel mercato automobilistico nel 1982. Sono stati prodotti dalla Liuzhou Automotive Industry Corporation, che presto ha ricevuto il permesso di assemblare Mitsubishi Minicab e ha iniziato a sviluppare minivan. Nel 2002 è stata fondata SAIC-GM-Wuling. È ugualmente di proprietà di General Motors e SAIC Motor, motivo per cui entrambe le società hanno diritto al marchio Wuling.

Baojun (2010-Oggi)

Baojun (2010-Oggi)

Nel 2010, due aziende cinesi, Wuling Automobile Company Limited e SAIC Motor Corporation, si sono fuse con la US General Motors per dare vita al marchio Baojun. Per creare il marchio, hanno fondato la SAIC-GM-Wuling Automobile. Baojun è entrato nel mercato con una berlina semplice ed economica in un formato familiare. Sette anni dopo, ha aperto una nuova direzione: veicoli elettrici in miniatura. Il nome del produttore in traduzione significa “Precious Horse”, che è una sorta di allusione alla maggiore velocità e aumento del valore delle auto.

Roewe (2006-Oggi)

Roewe (2006-Oggi)

Il marchio Roewe è di proprietà di SAIC Motor. Il produttore cinese lo ha creato nel 2006 dopo che non è stato in grado di acquistare i diritti sul marchio britannico Rover. Invece, SAIC ha acquisito la tecnologia Rover 25 e Rover 75 da utilizzare per sviluppare i suoi veicoli. Il nome Roewe può essere decifrato come “Glorious Power”, sebbene la società madre sostenga che derivi dalla parola tedesca Loewe e si traduca come “Lion”.

Venucia (2010-Oggi)

Venucia (2010-Oggi)

Le auto elettriche basate su Renault City K-ZE, berline, crossover e SUV Venucia sono sviluppate appositamente per il mercato interno della RPC. Progettato dal 2016 da Venucia Design Center. Il marchio era originariamente di proprietà di Dongfeng Nissan, ma in seguito divenne parte di Dongfeng Motor Co., Ltd. Nel 2020, la direzione ha annunciato l’intenzione di fondere Venucia con Dongfeng Nissan.

Maxus (2011-Oggi)

Maxus (2011-Oggi)

Il marchio Maxus viene talvolta chiamato Datong perché legge i caratteri che compongono il suo nome cinese. È stato creato sulla base della società sciolta LDV Group dal Regno Unito, quando SAIC Motor Corporation Limited ha acquisito i diritti su LDV. L’ispirazione per i primi veicoli Maxus è stato il veicolo commerciale leggero, precedentemente prodotto con il marchio LDV Maxus.

Qoros (2007-Oggi)

Qoros (2007-Oggi)

Shanghai Qoros Auto Co., Ltd. realizza un ciclo completo di produzione di autovetture con il marchio Qoros. Fino al 2011 si chiamava Chery Quantum Automotive Corporation, perché creata dalla casa automobilistica cinese Chery, con il supporto di Israel Corporation, la più grande holding israeliana. La prima vettura di serie Qoros è stata messa in vendita nel 2013.

Soueast (1995-Oggi)

Soueast (1995-Oggi)

Soueast è un nome commerciale di South East (Fujian) Motor Co., Ltd. Il gruppo Fujian Motors possiede la metà delle azioni, mentre il resto è equamente diviso tra Mitsubishi Motors e China Motor Corporation. Soueast è stata fondata da due società cinesi nel 1995 e la casa automobilistica giapponese si è unita a loro 11 anni dopo. Il presidente dell’impresa è attualmente Zi-Sheng Zuo.

Haima (1992-Oggi)

Haima (1992-Oggi)

In precedenza, Haima si chiamava Hainan Mazda Motor Co., Ltd. perché è stata istituita dal governo di Hainan e Mazda per produrre auto per una nota società giapponese e venderle al mercato automobilistico cinese. Il rebranding è avvenuto dopo che il gruppo FAW ha acquisito l’intera partecipazione in Mazda. Il nuovo proprietario ha intrapreso la costruzione degli stabilimenti Haima nella RPC e all’estero.

JMC (1968-Oggi)

JMC (1968-Oggi)

Il predecessore di JMC era la divisione autocarri leggeri di Jiangling Motors Corporation Group Co., Ltd. JMCG Holding, a sua volta, è apparsa sulla base della Nanchang Motors Repair Factory. L’anno ufficiale della creazione del marchio automobilistico è considerato il 1993, perché ha ricevuto un nuovo status giuridico: società a responsabilità limitata.

Changfeng (1950-Oggi)

Changfeng (1950-Oggi)

GAC Changfeng Motor è stata fondata dalle forze armate della RPC. Dal 1950 al 1996 ha operato come sussidiaria dell’Esercito popolare di liberazione basato sulla fabbrica n. 7319. Durante questo periodo, Changfeng è riuscito a visitare un’officina di riparazioni e un produttore di veicoli fuoristrada militari. Il punto di svolta nella storia dell’azienda è stato il 1995. Fu allora che il suo primo analogo del pickup Mitsubishi Pajero uscì dalla catena di montaggio. Il marchio ha preso il nome attuale nel 2009 dopo che è diventato chiaro che sarebbe diventato di proprietà del gruppo GAC.

Landwind (2002-Oggi)

Landwind (2002-Oggi)

Il marchio Landwind è di proprietà di Jiangling Motor Holding, sebbene in origine fosse un progetto JMCG che avrebbe dovuto ridurre la dipendenza dell’azienda da Isuzu e Ford. Per quanto è noto, Ford si è opposta a questa decisione. Di conseguenza, il marchio è stato rilanciato da JMH nel 2004. La sua gamma comprende attualmente SUV, crossover, minivan e berline.

Hawtai (2000-Oggi)

Hawtai (2000-Oggi)

Hawtai, come molte altre aziende cinesi, ha iniziato con la produzione di auto con licenza di un marchio straniero. Nel suo caso, Hyundai. L’azienda è stata creata per questo scopo nel 2000 e tre anni dopo ha presentato il primo SUV Terracan. Questo è stato seguito da copie di un crossover e due autobus. Nel 2010, Hawtai ha deciso di sviluppare qualcosa di suo, quindi ha rilasciato la berlina B11. Nonostante il percorso scelto, continua a utilizzare le tecnologie Hyundai e si posiziona come un marchio di veicoli ecologici con motori diesel.

Gonow (2003-Oggi)

Gonow (2003-Oggi)

Zhejiang Gonow Auto Co., Ltd. ci sono due marchi uguali: Gonow per i mercati esteri e GAC Gonow per le vendite di auto nella RPC. Ha lanciato il suo primo camioncino nel 2004 e ha immediatamente iniziato ad esportare in Europa e Africa. In futuro, la gamma è stata rifornita con SUV, minivan, minibus e attrezzature militari.

Zotye (2003-Oggi)

Zotye (2003-Oggi)

Il marchio Zotye è di proprietà del gruppo Zotye Holding ed esiste dal 2005. In precedenza, la società era impegnata nella produzione di pezzi di ricambio, ma dopo la riorganizzazione ha iniziato a produrre automobili. Le serie più popolari di questo marchio sono E (auto elettriche), Z (hatchback, berline), T (crossover, SUV), V10 (minibus). I principali mercati di vendita sono Cina e Vietnam.

Lifan (1992-Oggi)

Lifan (1992-Oggi)

Yin Mingshan, fondatore di Lifan, una volta era un riparatore di motociclette e poi ha deciso di realizzarle. Nel tempo, ha ampliato la gamma di veicoli, aggiungendo ATV, scooter, autobus e auto. L’azienda ha ricevuto il suo nome attuale nel 1997. Tradotto dalla lingua cinese, significa “navigare a vele spiegate”. Lifan è stata dichiarata fallita nel 2020, esistendo da soli 23 anni.

Hafei (1980-Oggi)

Hafei (1980-Oggi)

Hafei ha iniziato come divisione di un produttore di aeromobili. Nasce nel 1994 e da subito inizia a produrre automobili. All’inizio era un’utilitaria Daewoo Tico, e due anni dopo uscì il minivan Zhongyi. Hafei si sviluppò rapidamente e divenne il centro dell’associazione, che comprendeva dozzine di fabbriche e laboratori. Dal 2010 l’azienda è di proprietà di Changan Automobile, leader nella produzione di autovetture.

ZX Auto (1999-Oggi)

ZX Auto (1999-Oggi)

La casa automobilistica Hebei Zhongxing Automobile è meglio conosciuta con il suo nome abbreviato: ZX Auto. I suoi stabilimenti, situati in Cina, producono pickup e SUV. Alcune auto vengono assemblate all’estero da kit di ricambi già pronti. L’azienda è una joint venture tra Hebei Tianye Automobile Group e Taiwan Unite Leading.

XinKai (1984-Oggi)

XinKai (1984-Oggi)

La fabbrica XinKai è stata costruita nel 1984 e fino agli anni ’90. era principalmente impegnato in attrezzature militari. Nel 1999, i suoi proprietari, che includevano investitori stranieri e un’azienda di Hong Kong, hanno subito un rebranding. Di conseguenza, la compagnia divenne nota come XinKai (tradotto come “Nuova Vittoria”) e un gran numero di veicoli civili apparve nella sua gamma. A quel punto, aveva acquisito le proprie linee di produzione e aveva ricevuto lo status di società per azioni.

Jinbei (1991-Oggi)

Jinbei (1991-Oggi)

La metà del marchio Jinbei è di proprietà di Renault e circa lo stesso è di proprietà di Brilliance Auto. Ne sono diventati i proprietari nel 2017, quando insieme hanno acquistato la casa madre del marchio: Shenyang Brilliance Jinbei Automotive. Prima di allora, l’azienda, fondata nel 1991, è passata di mano in mano. Nei primi anni, le fabbriche di Jinbei producevano automobili create utilizzando le tecnologie Toyota.

Kingstar (2004-Oggi)

Kingstar (2004-Oggi)

Kingstar Vehicle Company Limited è un produttore di veicoli elettrici, camioncini, SUV, minivan, camion, autobus e furgoni. Esiste dal 2004 e ha lo scopo di esportare veicoli in altri paesi. Le sue linee di assemblaggio si trovano sia in Cina che all’estero, dove Kingstar fornisce i kit. La modifica tecnica delle vetture è consentita su richiesta dei clienti.

Jiangnan (2003-Oggi)

Jiangnan (2003-Oggi)

La Hunan Jiangnan Automobile Manufacturing Company è stata fondata nel 1952. Dopo 36 anni, ha iniziato a produrre veicoli per passeggeri. Il primo di questa linea è stato il modello in miniatura JHN 710. Entro il 2012, più di 117mila auto avevano lasciato le linee di assemblaggio di Jiangnan, il che le ha permesso di entrare nelle prime 40 imprese più produttive dell’industria automobilistica. Dal 2016, il marchio è di proprietà di Zotye Auto.

Jonway (2003-Oggi)

Jonway (2003-Oggi)

Jonway Automobile è una divisione del gruppo Jonway ed è controllata al 51% dalla casa automobilistica americana ZAP. Le prime auto di questo marchio erano copie senza licenza della Toyota RAV4 (XA20). Ora la formazione include due crossover e un monovolume compatto. Inoltre, Jonway ha una filiale: la Carrozzeria Viotti. È specializzata in auto sportive e auto ibride.

Everus (2008-Oggi)

Everus (2008-Oggi)

Li Nian, noto anche come Everus, fa parte di Guangqi Honda Automobile Co., Ltd. Produce vetture basate sulle tecnologie Honda. Ad esempio, la S1 è il risultato del rebranding Honda City di quarta generazione. E il SUV ultracompatto VE-1, alimentato dall’elettricità, si basa sul concetto di crossover Honda Vezel.

Nanjing Automobile Corporation (1947-Oggi)

Nanjing Automobile Corporation (1947-Oggi)

Nanjing Automobile Corporation ha una lunga storia che risale ai primi tempi dell’industria automobilistica cinese. Iniziò nel 1947 quando l’Esercito popolare di liberazione conquistò la città di Nanchino, dove si trovava un’officina automobilistica. Sulla base di questa officina, denominata Nanjing Automobile, iniziarono a essere prodotti i primi autocarri leggeri della RPC.

Quindi il produttore ha ricevuto i diritti di utilizzare tecnologie straniere e, a causa di ciò, ha ampliato la gamma di modelli. Nel tempo apre nuovi stabilimenti, fonda joint venture con società estere e acquisisce diversi marchi (Yuejin, MG, Soyat).

Yuejin (1947-Oggi)

Yuejin (1947-Oggi)

Yuejin Motor Group è una delle più grandi aziende automobilistiche della RPC. In passato si chiamava Nanjing Auto Works. È la società madre di Nanjing Fiat, Nanjing Iveco e Nanjing Yuejin, che sono le principali basi di produzione della società. Producono decine di migliaia di auto all’anno. I loro prodotti sono conosciuti con vari marchi sia a livello nazionale che all’estero.

Yema (1994-Oggi)

Yema (1994-Oggi)

Il marchio cinese di auto e autobus Yema esiste dal 2002. Appartiene a Sichuan Yema Automobile Co., Ltd., fondata negli anni ’80, ma è stata coinvolta nella produzione di automobili solo nel 1994. Più recentemente, l’azienda, insieme a i suoi marchi, ha acquisito la società privata Levdeo. Da allora, i veicoli a benzina di Yema hanno iniziato ad avere controparti elettriche – più di 40 varianti in totale.

Hanteng Autos (2013-Oggi)

Hanteng Autos Logo (2013-Oggi)

Il nome ufficiale di questa casa automobilistica è Jiangxi Hanteng Automobile Co., Ltd. È stata fondata nel 2013, dopodiché ha immediatamente avviato la costruzione della sua fabbrica a Shangrao (Jiangxi). Ora è una grande impresa privata con tre filiali e una gamma di automobili di propria progettazione. La specializzazione chiave del marchio è la ricerca e l’applicazione pratica delle ultime tecnologie per i veicoli a carburante e “verdi”, nonché la produzione di pezzi di ricambio.

 

Denza (2010-Oggi)

Denza Logo (2010-Oggi)

Denza è un marchio cinese il cui nome completo è Shenzhen BYD Daimler New Technology Co., Ltd. È entrata nel mercato interno nel 2010 ed è una joint venture tra BYD e Daimler AG. Possiedono l’impianto in parti uguali. Il marchio ha sede a Shenzhen e la gamma è composta da un solo modello di auto elettrica. L’auto è stata presentata per la prima volta nel 2012 a Pechino all’Auto China. Il suo rilascio è iniziato alla fine del 2014. Il nome del marchio deriva dalla parola “tengshi”, che viene tradotto dal cinese come “forza e impulso crescente” o “energia eolica”.

LvChi Auto (2016-Oggi)

LvChi Auto Logo (2016-Oggi)

Questo giovane marchio è stato fondato in Cina nel 2016 e ha sede a Shanghai. I suoi reparti di progettazione si trovano in Italia e il suo stabilimento si trova a Changchun, nella provincia di Jilin. La sua capacità produttiva dovrebbe raggiungere i 550.000 veicoli all’anno nel 2023. Il nome del marchio è simbolico e associato alla parola cinese “lüchi”, che si traduce come “carrozza verde”. La nuova azienda cinese è specializzata in veicoli elettrici e ha già svelato diversi concept model – Venere e Urano – presso rinomati showroom di tutto il mondo. Trasformerà queste ultime in auto di serie di diverse classi e tipologie: lusso, monovolume, berlina, SUV e mini-car.

Marche di auto defunte

Zhongyu (1965-2004)

Zhongyu (1965-2004)

Il marchio Zhongyu ha una vasta gamma di veicoli: ATV, ambulanze, risaie, pullman di lusso, monovolume, veicoli di prova ad alta efficienza energetica, motociclette e altro ancora. Le auto sono prodotte da Dongfeng Yu-An (Wuhan) Vehicles Co., Ltd. e le motociclette sono prodotte da Guangdong Tayo Motorcycle Technology Co., Ltd.

Youngman (2001-2019)

Youngman (2001-2019)

Youngman non esiste dal 2019 ed è ricordato come produttore di camion, filobus, autobus e automobili. Va notato che le autovetture sono state interrotte nel 2015. I marchi principali sono Youngman-Lotus, MAN e Neoplan. L’azienda prende il nome dal suo fondatore Pang Qingnian, il cui nome e cognome si traducono in inglese come “Youngman”.

Shuanghuan (1988-2016)

Shuanghuan (1988-2016)

Shuanghuan è una casa automobilistica defunta presente sul mercato da circa 28 anni (dal 1988 al 2016). Durante questo periodo, ha prodotto diversi SUV, crossover, furgoni e berline. Dal 2002 è anche proprietario dell’azienda Red Star. In una formazione separata, sono state presentate due auto elettriche, prodotte in collaborazione con Wheego Electric Cars. Shuanghuan ha lasciato il mercato per ordine del Ministero dell’Industria e dell’Information Technology.

Shanghai Maple Guorun (2000-2010)

Shanghai Maple Guorun (2000-2010)

Shanghai Maple Guorun è il vecchio nome della società Maple Automobile Co., Ltd. L’azienda è stata fondata nel 2000 ed è stata parzialmente rilevata dal gruppo Zhejiang Geely Holding due anni dopo. Nel 2008, Geely ha acquistato completamente Maple, dopodiché il marchio è stato temporaneamente dimenticato e sostituito dal marchio economico Englon. Nel 2020 i proprietari hanno deciso di riportarlo sul mercato ampliando la gamma con veicoli elettrici di vari modelli.

Baolong (1998-2005)

Baolong (1998-2005)

Guangzhou Baolong Motors è sul mercato da soli 7 anni (dal 1998), ma è riuscita a farsi ricordare per le sue vetture antiproiettile basate su Renault, furgoni Ford e SUV Mitsubishi. Non esisteva dal 2005: poi la produzione è stata interrotta in tutti e quattro gli stabilimenti. Tuttavia, la società ha lasciato un successore: FAW Baolong Light Vehicle.

Englon (2010-2013)

Englon (2010-2013)

Englon è un marchio fuori produzione di Zhejiang Geely Holding Group Co., Ltd. Ha sostituito il marchio Shanghai Maple, che ha cessato di esistere nel 2010. La società madre ha posizionato Englon come una linea di auto che imitava i classici dell’industria automobilistica britannica. Con questo nome furono prodotti taxi specializzati TX4, crossover SX7, berline SC6, hatchback SC5-RV e altri modelli di trasporto passeggeri. Nel 2014, la holding Geely ha cessato di utilizzare il marchio, insieme a Gleagle ed Emgrand.