Le Coq Sportif Logo

Le Coq Sportif LogoLe Coq Sportif è un produttore francese di attrezzature sportive, calzature e abbigliamento. È fornitore ufficiale di divise per molte squadre, anche straniere. È sul mercato dal 1882, da quando Emile Camuset ha aperto un laboratorio di maglieria.

Significato e storia

Le Coq Sportif Logo Storia

Il logo dell’azienda è stato avviato da Roland Camuset, che era il nipote di Emile. Ha scelto un gallo gallico stilizzato come immagine centrale. Questo non è solo un riferimento al nome dell’azienda, ma anche un simbolo non ufficiale della Francia.

Innanzitutto, l’etichetta dell’uccello ornava i colletti. Quindi è stato spostato sul petto in modo che gli atleti indossino con orgoglio le insegne Le Coq Sportif. Il design è cambiato più volte sotto l’influenza di diverse circostanze, ma ciò non ha influenzato il concetto generale.

1948 – 1950

Il primo emblema sembrava un’etichetta classica ed era ricamato su tutti i tipi di abbigliamento. All’interno del rettangolo bianco c’erano diverse iscrizioni orizzontali: “Bonneterie Sportive Romillonne” (in alto), “Le Coq Sportif” (al centro) e “Romilly sur Seine” (in basso). L’ultima frase era il nome della fabbrica. A sinistra c’era la testa di un gallo che cantava, disegnata dallo stesso Roland Camuset.

1950 – 1960

Nel 1950, il produttore ha registrato Le Coq Sportif come marchio. Allo stesso tempo, ha modernizzato il simbolo grafico aziendale, dandogli la forma di un triangolo. La figura geometrica rappresenta il triumvirato di famiglia a capo dell’azienda: figlia, figlio e nipote Emile Camuset. All’interno, un gallo è raffigurato in piena crescita sullo sfondo del sole nascente. Strisce bianche e blu formano travi. All’esterno, lungo i lati inclinati del triangolo, è scritto il nome del marchio, diviso in due parti.

1960 – 1965

Per celebrare la partnership con la nazionale francese durante i Giochi della XVII Olimpiade di Roma, l’azienda ha rilasciato un nuovo emblema. Dietro il gallo c’è la bandiera olimpica: cinque anelli multicolori collegati tra loro. Questo è il primo logo colorato del marchio. La tavolozza include nero, rosso, blu, giallo, ciano e bianco.

1965 – 1966

La nuova grafica è simile alla versione del 1950. Un fiero gallo si trova all’interno di un triangolo. Sullo sfondo c’è uno scudo rettangolare con una base appuntita e tre linee verticali in bianco e blu.

1966 – 1968

Nel 1966, i designer rimossero molti dettagli, lasciando solo il triangolo, il nome del marchio e la sagoma di un uccello senza gambe e testa. Hanno anche girato il gallo a sinistra e cambiato la posizione dell’iscrizione. “Le Coq Sportif” è ora all’interno del rettangolo blu nella parte inferiore del logo.

1968 – 1973

Gli abiti della squadra francese, che ha partecipato ai Giochi di Monaco della XX Olimpiade del 1972, erano decorati con lo stemma senza il solito uccello. Una figura astratta è stata disegnata in un triangolo con un ampio contorno blu. Il “segno di spunta” in grassetto simboleggiava un gallo come concepito dagli autori.

1973 – 1975

I designer hanno creato una nuova etichetta soprattutto per la linea di tute da tennis. Raffigura la sagoma di un uccello senza la classica cornice triangolare e il marchio. Ma questa versione minimalista è durata solo due anni.

1975 – 2009

Nel logo del 1975, il gallo è al centro del triangolo. C’è un marchio registrato nell’angolo destro. Sotto la figura geometrica c’è la frase “Le Coq Sportif”. Tutte le lettere sono caratteri tipografici minuscoli.

2009 – 2010

Nel 2009, gli sviluppatori hanno ingrandito così tanto il gallo che ha smesso di adattarsi al triangolo. Inoltre, hanno rimosso il “®”, reso i contorni più spessi e modificato leggermente la forma delle scritte. La spaziatura delle lettere si è espansa, quindi i caratteri sono facili da leggere e non si uniscono come una volta.

2010 – 2012

Il logo non ha ricevuto modifiche significative. L’unico cambiamento è avvenuto con il colore di sfondo. Ora è diventato scuro e l’uccello stesso è stato ora realizzato con uno sfondo bianco.

2012 – 2016

Il logo moderno è disegnato da Ron Arad. Ha cercato di trasmettere stile e dinamismo, i principi fondamentali a cui aderisce il produttore di articoli sportivi.

Il gallo guarda a destra, come era nei loghi prima del 1968. Di seguito una figura semicircolare, composta da tre parti. I suoi frammenti sono dipinti in tre colori (blu, bianco e rosso), che ricorda la bandiera francese. Il tricolore è stato a lungo considerato un’allegoria della libertà. Riflette il patriottismo di Le Coq Sportif e indica il luogo di nascita dei prodotti di marca.

2016 – presente

Per ottenere rilevanza, gli sviluppatori del logo hanno preso la versione precedente e, senza cambiare nulla nello stile di disegno, l’hanno integrata con diversi elementi. Quindi, hanno aggiunto colore e logica all’immagine, perché ora il gallo canta sullo sfondo del sole nascente. È raffigurato sotto forma di un semicerchio e consiste nei colori della bandiera francese: blu, bianco, rosso. I designer hanno anche corretto il colore dell’uccello: hanno rimosso il nero e lo hanno sostituito con il blu scuro. E lasciavano la stessa snellezza e vestibilità del gallo gallico, in modo che il simbolo corrispondesse idealmente al nome del marchio.

Carattere e colori del logo

Questo marchio ha un’incredibile gamma di loghi, ciascuno con un’identità distinta. Ma hanno anche delle caratteristiche comuni: sono rintracciabili lungo l’intera evoluzione dell’identità aziendale. In primo luogo, questa è l’immagine della principale mascotte francese: il gallo gallico. In secondo luogo, la tradizionale combinazione di blu, nero e bianco, periodicamente completata dal rosso. Ora l’emblema è il più completo, perché contiene tutti gli attributi dell’orgoglio nazionale francese.

L’emblema utilizza un carattere il più vicino possibile a Helvetica Neue Condensed Bold e Black con alcune modifiche. La scritta è in minuscolo e viene eseguita in lettere smussate. Il contenuto di colore del logo cambiava continuamente: era monocromatico o a colori. Tuttavia, nella tavolozza predominano diverse tonalità di blu, bianco, rosso e nero. Riflettono le sfumature della bandiera nazionale della Francia.