Lacoste Logo

Lacoste Logo

Lacoste è un produttore e venditore di prodotti di moda, inclusi abbigliamento, profumi, scarpe, orologi, pelletteria, occhiali e accessori vari. Si trova a Troyes (Francia) ed è stata fondata nel 1933 da Rene Lacoste e Andre Gillier. Dopo una serie di acquisizioni legate all’instabilità finanziaria, l’azienda è ora di proprietà del gruppo familiare svizzero Maus Freres.

Significato e storia

Lacoste Logo Storia

Il marchio è direttamente collegato a una disputa tra la star del tennis Rene Lacoste e il capitano della Coppa Davis francese. Avevano scommesso su una valigia di pelle di coccodrillo, che il tennista ha visto in una delle finestre di Boston. Non poteva permetterselo, quindi ha fatto una scommessa: se Lacoste avesse vinto, l’altra parte gli avrebbe comprato una valigia. Ma la fortuna non ha sorriso all’atleta e la valigia di coccodrillo è rimasta un sogno irraggiungibile.

Pertanto, al lancio dell’azienda, un coccodrillo è apparso sul logo del marchio, che si basa sul soprannome Rene Lacoste. Dopotutto, i suoi amici lo chiamavano Coccodrillo per il suo stile di gioco aggressivo e per la perseveranza nel “finire” l’avversario sul campo da tennis con un punteggio schiacciante. Tuttavia, in seguito, a causa di questo simbolismo, la società è entrata in uno scandalo legale, che si è concluso con la riconciliazione delle parti e un accordo per modificare i nomi dei marchi.

Il controverso emblema è stato rivendicato anche da Crocodile Garments, un’azienda di abbigliamento sportivo di Hong Kong. Questo malinteso è iniziato negli anni ’90, quando l’azienda ha cercato di entrare nel mercato cinese. Ma sul logo Lacoste, registrato in Francia nel 1933, il coccodrillo guarda a destra, e sul logo Garments, registrato in Asia nel 1940-1950, è rivolto a sinistra.

1933 – 1984

Nella versione originale viene presentato un coccodrillo, identico a quello reale. Ha la pelle marrone con macchie grigio-arancio e ombre nere. La coda ha spine acuminate e la bocca è spalancata.

1984 – 2002

Nel 1984, l’azienda francese ha creato un logo con un coccodrillo verde e una bocca rossa. Sotto l’immagine dell’animale c’è la scritta “Lacoste” in grassetto maiuscolo.

2002 – 2011

Dopo il passaggio al nuovo millennio, i designer hanno cambiato il rapporto tra parti grafiche e di testo, rendendo il coccodrillo più piccolo.

2011 – presente

Sul logo attuale, il nome del marchio è scritto in un sottile carattere sans serif.

Emblema

Il nome del marchio è apparso grazie al soprannome Rene Lacoste e all’inizio era solo sulle magliette da tennis dell’atleta. È stato sviluppato da Robert George nel 1926. L’atleta indossava un logo personale sulla giacca. Ma dopo la creazione di La Chemise Lacoste, insieme ad Andre Gillier, il capo del business della maglieria, hanno iniziato a utilizzare l’immagine del coccodrillo su tutta la linea di abbigliamento. Per dieci anni, Izod ha posseduto il simbolo dell’alligatore, ma in seguito Lacoste è riuscita a riconquistare la sua reputazione e ripristinare il marchio.

Dopo un contenzioso tra Lacoste e la fabbrica di abbigliamento e tessile Crocodile Garments, il suo aspetto è leggermente cambiato a causa dello stesso emblema. Il risultato della causa è stata la correzione dell’immagine dell’alligatore: ora ha una coda quasi parallela, grandi macchie sulla pelle e occhi piccoli. L’avversario ha anche corretto il marchio: la coda del suo rettile è sollevata verticalmente, la pelle è liscia e gli occhi sono grandi.

Carattere e colori

Il logo Lacoste utilizza un carattere personalizzato con lettere maiuscole leggermente arrotondate. La tavolozza dei colori è composta da verde (coccodrillo), bianco (macchie, occhi) e rosso (bocca). Di solito l’animale è su uno sfondo chiaro, ma succede anche il contrario: un alligatore bianco in un rettangolo verde.