IKEA Logo

IKEA Logo

IKEA è un gruppo di società olandese apparso in Svezia nel 1943. È specializzata nella progettazione, produzione e vendita di mobili e complementi d’arredo, per i quali ha aperto oltre 400 negozi. Grazie al suo design moderno e al costo contenuto della merce, è un marchio megapopolare. Oggi è diventata una delle mete preferite per lo shopping di milioni di persone in tutto il mondo. Il suo fondatore è Ingvar Kamprad. Il punto di testa si trova a Delft (Paesi Bassi).

Significato e storia

IKEA Logo Storia

L’azienda ha ottenuto il proprio logo un anno dopo la sua apertura, nel 1951. Si basa su un acronimo composto dal nome del fondatore e dal nome del paese in cui è nato. Pertanto, IKEA sta per Ingvar Kamprad Elmtaryd Agunnaryd. L’azienda negli anni ha avuto più di dieci emblemi.

1951 – 1952

La versione di debutto si presenta come un classico francobollo realizzato con ceralacca. Questi venivano messi su pacchi, raccomandate e lettere di valore. Questa associazione non è casuale e nasce dal fatto che Ingvar fa affari fin dall’infanzia: comprava piccoli prodotti sfusi e li vendeva al dettaglio, consegnandoli personalmente a casa loro o spedendoli per posta. Al centro del logo c’è la parola “ikea” in minuscolo, e intorno ad essa è in maiuscolo “Kvalitets Garanti”.

1952 – 1957

In questo periodo l’emblema è stato semplificato, lasciando un’iscrizione bianca su fondo cachi con il nome dell’azienda. È servito come etichetta del marchio.

1952 – 1953

Parallelamente, è stata sviluppata un’altra variazione. Presenta uno sfondo marrone a forma di macchia e diverse iscrizioni: il nome dell’azienda, la designazione dell’anno di emissione del catalogo e il nome del villaggio natale del fondatore. Lo “spot” in tre pezzi è racchiuso in un rettangolo marrone-beige con strisce verticali.

1953 – 1955

Nel 1953, lo sfondo è stato semplificato rendendolo un unico colore (beige). Solo la parola “IKEA” è stata lasciata nell’elemento centrale e “Agunnaryd” è stato posizionato in basso a destra.

1955 – 1956

I designer hanno cambiato i colori e la forma del logo. Ora sembra un rettangolo nero con elementi gialli all’interno.

1956 – 1957

Un anno dopo apparve un’altra opzione: un quadrato beige con una linea nera lungo il bordo.

1957 – 1958

Quando l’azienda ha cambiato il proprio nome in Möbel-IKEA, lanciando la propria produzione di mobili, il logo è stato ridisegnato. Gli sviluppatori hanno intensificato il colore di base in giallo neon e hanno messo uno sfondo nero su di esso con una scritta IKEA bianca.

1958 – 1962

I cambiamenti di quegli anni interessarono solo la tavolozza dei colori: il giallo brillante fu sostituito con il nero, e lo sfondo a forma di “macchia” fu reso ovale diagonale.

1962 – 1967

Nel 1962 fu lanciato il logo dell’ellisse orizzontale. Nella prima versione, le iscrizioni si trovavano sopra e sotto, nella seconda – sotto, ma su uno sfondo diverso.

1967 – 2019

Questo è un momento leggendario nella storia dell’azienda, perché ha ricevuto il suo nome definitivo: IKEA senza il segno scandinavo sopra la lettera “E”.

1981 – 1982

In quegli anni il marchio utilizzava una versione rossa del logo principale.

1982 – 2019

Nel 1982, tutti i nomi dei marchi furono cambiati. Ma le modifiche non hanno influenzato la forma, i dettagli, le lettere: è stato rivisto solo il colore del logo. Fu allora che l’azienda ottenne per la prima volta la sua leggendaria tavolozza di blu e giallo. L’ufficio di design Seventy con sede a Stoccolma ha anche creato il marchio e la versione alternativa.

2019 – presente

L’attuale emblema è di colore più chiaro rispetto a tutte le versioni precedenti. Nel rettangolo orizzontale c’è uno stretto ovale, in cui si trova la scritta “IKEA”. Il punto forte del logo è la sezione aurea con le proporzioni ideali e le proporzioni verificate.

Emblema

Sia le prime che le ultime versioni hanno un elemento caratteristico: il nome dell’azienda nella sezione centrale. A seconda dell’anno, è sempre integrato con una sorta di forme geometriche: un ovale, un cerchio, un quadrato, linee verticali, un rettangolo.

Carattere e colori

Le iscrizioni sui loghi sono le più semplici possibile: le lettere sono lisce, rigorose, uniformi, sans serif. Dal 1967, la parola “IKEA” è diventata la parola predominante, che è scritta in un carattere ampio e massiccio associato a mobili pesanti.

Lo schema dei colori non è dello stesso tipo: in anni diversi prevalevano marrone, beige, grigio, kaki e rosso. Dopo la riprogettazione del 1982, apparve la combinazione distintiva di giallo e blu.