Stranger Things Logo

Stranger Things Logo

Il logo Stranger Things è un marchio ufficiale della serie di fantascienza più famosa del mondo con lo stesso nome, che si traduce in “Very Strange Things” (un altro nome è “Mysterious Events”).

Significato e storia

Stranger Things Logo Storia

La prima stagione della serie è stata lanciata nel 2016 sull’idea del servizio di streaming Netflix. Gli sceneggiatori erano i fratelli Matt e Ross Duffers. La trama si basa sulla vita di una città di provincia negli anni ’80 del XX secolo.

La tranquilla vita misurata degli abitanti fu eccitata dalla misteriosa scomparsa di un ragazzo di 12 anni, dopo di che iniziarono vari eventi mistici nella città. Lo sceriffo locale, indagando sulla scomparsa del ragazzo, rivela accidentalmente uno strano segreto … Non raccontiamo più la trama: la serie può essere vista su Internet, 4 stagioni della serie televisiva sono già state rilasciate. Ma la storia del suo logo è molto interessante.

2016

Il logo per la prima stagione della serie di fantascienza si basa su una frase di testo. La grafica è esclusa perché l’enfasi è solo sul titolo, sottolineando la stranezza degli eventi. Per trasmettere l’atmosfera di fantasma, orrore e stile degli anni ’80 del secolo scorso, i registi hanno optato per il carattere ITC Benguiat. Le parole sono disposte su due livelli: quello superiore è “Straniero”, quello inferiore è “Cose”. Inoltre, la prima parte della frase è evidenziata da una doppia barra. Le lettere stesse sono contorni: interno cavo e solido esterno, cerchiato attorno ai bordi da una linea continua. “S” e “R” sono molto più grandi del resto dei personaggi.

2017

La seconda stagione viene prima indicata dal numero corrispondente “2”. È stato realizzato completamente dipinto e posto dietro il nome “traslucido” della serie. L’atmosfera del misticismo è supportata da una nebbia rossa che avvolge la frase “Stranger Things”.

2019

Con l’uscita della terza stagione, è apparso un nuovo emblema. Per enfatizzare la trama inquietante, i designer hanno ridipinto le parole in nero, lasciando un bordo rosso. Il numero 3 è sfumato: cremisi con bordi scuri. Lo stile di scrittura è lo stesso: il carattere serif ITC Benguiat e maiuscolo con un’enfasi sulla prima e sull’ultima lettera nella parola “Straniero”. Inoltre, quest’anno le linee sul logo sono diventate solide.

2021

La quarta stagione non ha portato cambiamenti drastici, ma ora la figura è venuta alla ribalta e il nome della serie serve da sfondo. Il misticismo di ciò che sta accadendo è enfatizzato da lettere grigie con un sottile bordo rosso.

Emblema

I creatori della serie, i fratelli Duffers, hanno preso parte alla creazione del logo e anche la società di design creativo Imaginary Forces, guidata dal direttore artistico Jacob Boghosian, è stata coinvolta.

Poiché la trama del film è ambientata negli anni ’80, Boghosian ha iniziato a studiare la cultura pop di quegli anni, così come il lavoro degli scrittori e registi di quei tempi: Stephen King, George Lucas, Stephen Spielberg, John Carpenter. Ha messo insieme una collezione di poster per i loro film, nonché copertine per album musicali, libri, opuscoli pubblicitari e creato 20 varianti del nome della serie.

Dopo una lunga discussione, i produttori hanno scelto il carattere ITC Benguiat con contorni adeguati. È stato utilizzato non solo per i poster, ma anche per lo screensaver della serie, nonché per gli spot pubblicitari dei titoli.

Il font ITC Benguiat è stato creato nel 1977 dal tipografo Ed Benguiat in base allo stile di scrittura delle lettere in stile moderno: molto decorativo, bello, leggibile, con serif originali. Nello stesso anno fu brevettato e gli fu dato il nome dell’inventore, sebbene lui stesso fosse contrario.

Secondo la rappresentante di Netflix Michelle Dougherty, è questo font che trasmette l’atmosfera di quei giorni come nessun altro, combinando il design delle opere di Stephen King, l’adattamento di “Alieni” e la cultura popolare degli anni ’80.

La correzione del carattere ITC Benguiat è stata quella di cambiare le lettere iniziali “S” e “T”, che sono raffinate, ma hanno un’estensione a sinistra, e anche la forma dei serif è cambiata. Alcune altre lettere hanno anche apportato piccole modifiche. I designer hanno sviluppato un design per il design: una striscia sopra la parola superiore e sul lato, in luoghi liberi sotto di essa.

Alcuni esperti hanno ritenuto che il design delle parole nel titolo fosse piuttosto esteso e che fosse meglio renderle più compatte, ma i proprietari di Netflix lo hanno considerato molto efficace e la domanda è stata chiusa.

Colore

La combinazione di colori è cambiata per ogni stagione. All’inizio erano lettere rosse su sfondo bianco, poi sono diventate nere. Nell’ultima stagione, le lettere sono state rimosse, lasciando solo il contorno, che ha fatto apparire l’iscrizione come insegne al neon di negozi e hotel negli anni ’80.

Il logo Stranger Things è uno degli esempi più eclatanti di lavoro di squadra di successo sul design, quando le idee di molte persone danno un risultato impeccabile, al quale non è necessario aggiungere o sottrarre nulla: tutto è al suo posto.