Batman Logo

Batman LogoBatman è un personaggio popolare nei fumetti americani. È apparso per la prima volta nella rivista Detective Comics pubblicata nel 1939. Attualmente è uno dei supereroi più leggendari.

Significato e storia

Batman Logo Storia

Nella maggior parte delle versioni, il logo di Batman è una sagoma di pipistrello nero con ali larghe. Questa immagine viene ripetuta in più di 30 modifiche, in cui i progettisti hanno utilizzato un’ampia varietà di tipi di ali, combinandole con un ampio mantello. Inoltre, parallelamente ci sono due direzioni del logo: per i fumetti e per il cinema. Il primo elenco include 21 varietà, il secondo – 12.

Nel complesso, l’emblema ha un passato incredibilmente turbolento. La versione attuale è stata creata da Cathryn Laver (Calm the Ham) ed è ispirata ai fumetti a tema. Inoltre, la sua evoluzione si è spostata continuamente dalle forme semplici a quelle multicomponenti.

1939

Quando Batman è apparso in Detective Comics # 27, l’emblema sul petto sembrava un paio di ali spiegate con cinque punte. Non c’erano né testa né orecchie. Questa versione ha la cronologia più breve, perché esisteva solo un problema.

1939 – 1941

Il 28 ° numero della rivista presenta un supereroe con un logo aggiornato. Su di esso apparvero orecchie e una piccola testa e le punte laterali delle ali si allungarono. Inoltre, i progettisti hanno realizzato un “mantello” improvvisato non con cinque, ma con sette sporgenze.

1941 – 1944

Il simbolo di Batman ha subito tutta una serie di modifiche: nei primi anni, gli artisti DC lo hanno costantemente modificato, aggiungendo interessanti formati di design. Nel 1941, hanno stilizzato le ali di un pipistrello, rendendole angolari, e rimosso un po ‘la testa, in modo che sia visibile solo la parte superiore della testa. I punti inferiori delle ali sono stati ridotti a cinque e notevolmente affilati a causa dell’allungamento.

1944 – 1946

Durante questo periodo, la figura del pipistrello aumentò gradualmente di dimensioni e il numero di punti nelle ali variava da cinque a nove.

1946 – 1950

Dal 1946 le ali hanno perso la loro angolosità. Sul logo è apparsa una testa distinta con orecchie estese. Il numero di “raggi” è stato ridotto a cinque, per cui questa opzione è il più vicino possibile alla versione moderna.

1950 – 1956

La mazza nell’emblema di Batman è ingrandita e ha una sezione alare superiore arrotondata.

1956 – 1958

Questo periodo è caratterizzato da un logo che è tornato a una delle prime modifiche: il simbolo compatto e triangolare.

1958 – 1960

Due anni dopo, il supereroe ha ricevuto un logo radicalmente cambiato. Raffigura un pipistrello snello con lunghe proiezioni appuntite sulle ali e una grande testa.

1960 – 1964

Questa volta è stata caratterizzata da un design volumetrico, riflesso nella versione del 1960, a cui è tornato l’emblema.

1964 – 1966

Nel 327 ° numero di Detective Comics, l’artista Carmine Infantino ha cambiato a malapena l’immagine esistente. Ha solo aggiunto larghezza e angolosità alle ali e ha anche accorciato le orecchie. Il suo merito principale è nell’ovale giallo pungente, dove è collocata l’immagine improvvisata. Quindi questa opzione è diventata un cult. Il motivo per utilizzare l’ellisse è molto pratico: era necessario trovare uno sfondo che rendesse il logo più facilmente percepibile come marchio.

1966 – 2000

Nel 1966, il badge personalizzato di Batman è stato ridisegnato per ingrandire le ali e riempire l’ovale. Questo logo è ancora utilizzato, ma non nei fumetti, ma in altre aree.

2000 – 2011

Con l’avvento del nuovo millennio, i designer hanno presentato una versione ridisegnata. Ha acquisito chiarezza, proporzione e armonia. L’ellisse gialla è stata rimossa.

2011 – 2016

Batman ha debuttato con questo emblema nel primo numero di Detective Comics Vol. 2 dopo DC Universe. Si distingue per un elemento centrale allungato e l’assenza di punte superiori.

2016 – 2018

Quando è apparso Rebirth, il supereroe non ha restituito il vecchio logo, ma ha ridisegnato una delle prime modifiche. Pertanto, non c’è testa nell’immagine, ma solo orecchie affilate e triangolari e ali strette delineate con una linea arancione.

2018 – presente

In questa versione, le ali di Batman sono larghe, il che assomiglia al massimo a un mantello che svolazza al vento. L’immagine del pipistrello è chiaramente visibile nei contorni grazie alle cinque estremità appuntite in basso: una al centro (lunga) e due su ciascun lato (corta). La parte superiore artigliata delle ali improvvisate si chiude quasi sopra la testa con la maschera. Su di esso sono visibili le orecchie che sporgono in alto. Il colore scuro aggiunge mistero minaccioso e mistero al personaggio, nascondendolo da occhi indiscreti.

Carattere e colori del logo

Il logo simboleggia Bruce Wayne. Da bambino, ha vissuto una tragedia: i suoi genitori sono stati uccisi davanti ai suoi occhi, quindi il ragazzo ha promesso di dedicare la sua vita alla lotta ai criminali. Da qui la sua indomabile fortezza: quando l’eroe deve affrontare le avversità rinasce, diventa più forte. Così il pipistrello si trasformò nella personificazione dell’eterna resistenza al male e nel desiderio del trionfo della giustizia. L’emblema denota anche la capacità di una persona comune di trovare forza e speranza in se stessa, anche nei momenti più difficili. Il logo non è mai cambiato radicalmente, rimanendo all’interno dell’armoniosa simbiosi tra uomo e pipistrello.

Il logo di Batman non è etichettato in quanto è grafico, non testuale. Pertanto, l’obiettivo principale è l’immagine. È lei che porta le informazioni chiave. È armoniosamente enfatizzato dalla tavolozza dei colori sotto forma di una combinazione monocromatica di nero (pipistrello, mantello da supereroe) e bianco (sfondo).