Menu Chiudi

MIT Logo

Massachusetts Institute of Technology Logo

Il Massachusetts Institute of Technology ha diverse missioni importanti. Non solo insegna agli studenti di 32 facoltà, ma è anche impegnato nelle ultime ricerche nei campi della scienza, dell’economia e della tecnologia. Tra i suoi ultimi sviluppi ci sono robot a quattro zampe che possono fare salti mortali, aerei senza parti mobili e una pillola intelligente di idrogel che monitora la salute dello stomaco per un mese. Inoltre, i dipendenti del MIT hanno ideato un programma che decodifica i pensieri umani e creato un sistema che aiuta l’intelligenza artificiale a fare piani. Nel 2016, hanno imparato a trasformare un gas serra in benzina, ripristinare la memoria dei malati di Alzheimer e programmare l’E. coli per combattere il cancro. Nel 2017, i funzionari universitari hanno coltivato un impianto a emissione di luce per sostituire le lampade da tavolo e nel 2021 hanno inventato una maschera per rilevare il COVID-19 nell’aria.

Significato e storia

MIT Logo Storia

Il Massachusetts Institute of Technology è stato fondato nel 1861. Le difficoltà finanziarie non hanno impedito il suo sviluppo, quindi alla fine del 19° secolo ha acquisito nuovi edifici e programmi educativi. Dopo essersi trasferito in un altro campus, il MIT ha iniziato a riformare le facoltà. Quando iniziò la seconda guerra mondiale, il personale universitario sviluppò diversi progetti di difesa, inclusi i radar a microonde. Poi insegnanti e studenti si sono abituati alla tecnologia informatica. Hanno creato uno dei primi videogiochi e allo stesso tempo sono diventati i “progenitori” del gergo hacker. Ci sono più di 90 premi Nobel tra gli alunni del MIT. Pertanto, non sorprende che sia riconosciuto come la migliore istituzione educativa al mondo.

Lo stile grafico dell’istituto si basa su un sistema di simboli storici. Si basa su un sigillo, in uso dal 1864. Orna certificati, diplomi e altri documenti cerimoniali. Ma i rappresentanti dell’università pensavano che questo non fosse abbastanza, perché tutti i sigilli sembrano uguali. Hanno deciso di enfatizzare l’identità visiva del MIT con un marchio denominativo unico che riflette tutte le aree dell’università. Il design del lettering è stato inventato da Matthew Carter nel 2003. Ora il logo può essere trovato su magliette, insegne, nei social network e nei media.

Non è ancora noto cosa abbia guidato i creatori del sigillo del Massachusetts Institute of Technology, ma è sorprendentemente simile all’immagine della copertina di The Young Mechanic nel 1833. Forse questa è una semplice coincidenza, perché gli sviluppatori hanno cercato di combinare i simboli dell’industria e dell’intelligenza, che erano incarnate nelle immagini di un fabbro e di uno scienziato. Pertanto, hanno perpetuato la filosofia di William Barton Rogers, che crede che pratica e conoscenza siano concetti inseparabili, il che significa che non possono esistere separatamente.

Il progetto è stato raccomandato dal Committee on the Seal, guidato dallo stesso Rogers. Questo accadde nel 1863 e letteralmente un anno dopo il sigillo divenne ufficiale. Nel 1965 fu inciso per essere utilizzato per la marcatura dei documenti. Il servizio è costato all’università $ 258. Da allora il segno grafico non è mai cambiato, salvo versioni non ufficiali. Ora ha lo stesso aspetto del XVIII secolo: è costituito da diversi cerchi concentrici con iscrizioni e motivi.

Al centro c’è un piedistallo con una lampada – un simbolo di conoscenza. C’è anche una corona d’alloro, che rappresenta la vittoria, e il numero “1861” è l’anno in cui è stato fondato il MIT. La lampada si erge su tre volumi con la scritta “SCIENCE AND ARTS”. Sotto, sotto il piedistallo, c’è un’altra frase: “MENS ET MANUS”. Il motto latino dell’università è tradizionalmente scritto su un rotolo aperto. Come la maggior parte degli elementi di stampa, denota la connessione tra studio e lavoro pratico. Le immagini dello scienziato e del maestro hanno lo stesso significato. Uno di loro legge un grosso libro e l’altro tiene tra le mani un grande martello da fabbro posto su un’incudine.

Massachusetts Institute of Technology Seal Logo

Il disegno incornicia l’anello con il nome completo dell’università. La prima parola è scritta in alto ed è separata ai bordi da due stelle nere a cinque punte. La frase “ISTITUTO DI TECNOLOGIA” occupa lo spazio vuoto sottostante. Entrambe le parti sono di tipo serif con grazie sottili e lunghe.

Il logo del MIT ha iniziato ad essere utilizzato solo nel 2003 – 142 anni dopo la fondazione dell’università. Tuttavia, l’esclusivo badge con lettere è diventato più famoso della stampa perché ha un design individuale. È stato creato dal tipografo Matthew Carter, l’uomo incaricato di ridisegnare l’identità visiva del Massachusetts Institute of Technology.

La guida al marchio afferma che il testo rettangolare in stile è un elemento grafico e deve essere combinato con il nome completo dell’istituzione. Le lettere “MIT” sono troppo astratte per essere decifrate da chi non ha familiarità con l’università. La “M” rosso scuro ha tre strisce verticali: una corta (al centro) e due lunghe (lungo i bordi). La “I” accanto contiene un rettangolo bordeaux (in basso) e un quadrato grigio (in alto) invece di un punto. L’ultima “T” è formata da due linee perpendicolari, entrambe rosse.

Ci sono restrizioni sull’uso del logo del MIT. Prima di tutto, deve rimanere visibile. Questo vale sia per la scala che per la tavolozza. Inoltre, il badge lettering è sempre completato dalle parole “Massachusetts Institute of Technology”, che è diviso in tre righe. Il designer Matthew Carter ha scelto un carattere geometrico sans-serif per il testo.

Carattere e colori del logo

MIT Simbolo

I simboli dell’università riflettono la sua attenzione sia sul trasferimento delle conoscenze che sull’attività pratica. Ciò è evidenziato dalle iscrizioni sul sigillo, nonché dalle immagini contrastanti dello scienziato e del fabbro. L’emblema del lettering astratto rappresenta il lato innovativo del MIT. L’abbreviazione sembra incomprensibile, ma tecnologicamente avanzata: ogni quadrilatero ricorda un elemento di un microcircuito.

Poiché non tutti sanno cosa significa la parola “MIT”, deve essere combinata con il testo “Massachusetts Institute of Technology”. Per l’iscrizione, tradizionalmente, viene utilizzata una tipografia semplice: un grassetto sans serif con tratti approssimativamente dello stesso spessore. Il suo nome esatto non è noto, ma è molto simile a Gothic 725 Black di Tilde e Craft Gothic Bold e Foundation Sans Bold di FontSite Inc.. Questo carattere tipografico è stato progettato da Matthew Carter, che ha creato il logo da zero.

Logo della MIT

Ma le iscrizioni sul sigillo sono realizzate con antiqua ad alto contrasto. I bordi delle lettere sono decorati con lunghe e sottili grazie. Tale progetto è stato proposto nel 1860, quando l’università stava appena emergendo e aveva bisogno di un proprio simbolo. Quindi corrisponde allo stile del tempo.

Il MIT non ha un carattere ufficiale, ma ha uno schema di colori approvato. La base della tavolozza è bordeaux (# 9D2235), grigio scuro (# 898D8D) e grigio chiaro (# C7C9C7). La stampa in bianco, nero o rosso scuro è accettabile a seconda dello sfondo. Il logo dovrebbe essere bicolore per evidenziare la parte inferiore della “I”. Sono consentite combinazioni di grigio con nero o rosso, nonché nero e rosso.