Mastercard Logo

Mastercard Logo

MasterCard è una società di servizi finanziari internazionale fondata nel 1966. Gestisce i pagamenti tra banche d’affari e banche emittenti o unioni di credito degli acquirenti. All’inizio il sistema si chiamava Interbank (dal 1966 al 1969), poi Master Charge (dal 1969 al 1979), e solo allora ricevette il suo nome attuale. Il suo fondatore è l’Interbank Card Association (ora Mastercard Incorporated), un’alleanza di diverse associazioni bancarie regionali.

Significato e storia

Mastercard Logo Storia

Il logo originale della società è apparso all’inizio della sua carriera e non è mai cambiato drasticamente: è sempre rimasto come appare ora. Le modifiche riguardavano aggiustamenti e miglioramenti minimi dovuti al requisito di tempo. Ad esempio, per la visualizzazione adattiva su supporti elettronici o quando si modifica il design di una carta di credito.

1966 – 1979

La storia dell’emblema è strettamente legata all’evoluzione della banca. Riflette tutti i concetti iconici a cui aderisce. Per mostrare le aree di intersezione degli interessi di due parti dello stesso processo, l’amministrazione ha utilizzato un diagramma di Venn.

È così che è apparso il primo segno, che è stilizzato come prova visiva dell’idea della necessità di cooperazione, poiché è reciprocamente vantaggioso. Come base vengono presi due cerchi uguali: rosso e arancione. Sono sovrapposti l’uno all’altro da una quarta parte e dimostrano la possibilità di sovrapposizione di interessi diversi.

Sopra i cerchi che si intersecavano c’era il nome dell’allora società in minuscolo. Sotto c’era la frase “The Interbank Card” in lettere maiuscole. E nell’angolo in basso a destra c’era una “i” minuscola – l’icona Interbank in un cerchio nero.

1979 – 1990

Nel dicembre 1979 la società è stata nominata MasterCard. Di conseguenza, sul logo è apparso un nuovo nome per l’istituto finanziario. L’immagine precedente non è stata scartata perché rispecchiava perfettamente la progressività, l’energia e la dinamica dell’operatività bancaria.

1990 – 1996

Nell’aprile 1990, l’emblema è stato leggermente modificato. Invece dell’arancione, appariva il giallo e il bordo dei cerchi che si intersecavano era ombreggiato con strisce orizzontali. Questo design ci ha permesso di allontanarci dal diagramma di Venn e concentrarci ancora di più sullo stretto rapporto delle parti. Il titolo al centro era scritto in corsivo con una leggera inclinazione.

1996 – 2016

Gli sviluppatori si sono concentrati sul cerchio giallo, intensificandone il colore. Hanno anche ridotto il numero di corsie che si intersecano nel mezzo. Ciò ha reso il logo minimalista e austero. Un’altra revisione ha toccato la parola “MasterCard”: ha ottenuto sottili ombre nere sulla destra ed è diventata più voluminosa.

A metà del periodo precedente è apparsa anche una versione aziendale dell’emblema, che è stata utilizzata in parallelo per dieci anni interi. Consisteva dello stesso logo, ma aveva anche un terzo cerchio, leggermente più grande dei primi due. Grazie alla sua trasparenza, non ha coperto ciò che è sotto, creando un effetto 3D. Sotto il segno grafico c’era la frase “MasterCard Worldwide”, disposta su due livelli: la parola nella riga superiore è stampata in grassetto nero, in basso – in sottile.

2016 – 2020

A partire da luglio 2016, la società finanziaria ha cambiato l’ortografia del suo nome: ora la versione con una “c” minuscola e non con una maiuscola: “Mastercard” è considerata rilevante. I cambiamenti nel logo di quel tempo furono drammatici, avvenuti per la prima volta in 20 anni. Il testo dei cerchi è scomparso e loro stessi hanno ottenuto la loro forma originale – sotto forma di un diagramma di Venn, come prima del 1990.

Il nome dell’azienda è fuori dal simbolo grafico e si trova in basso È scritto in lettere minuscole. Il colore giallo è esaltato e più vicino all’arancio. Questo è chiaramente visibile al centro dell’intersezione dei due elementi. Questa opzione è rilevante per tutti i sottomarchi della società. Solo la scritta “mastercard” scomparirà dal logo a luglio 2020.

2019 – presente

All’inizio del 2019 è stato modificato anche il logo delle carte fisiche e dei portafogli elettronici, nonché delle etichette, degli adesivi e dei materiali di marketing. Il 7 gennaio la parola “Mastercard” è stata rimossa. In tutti gli altri dettagli, corrisponde alla versione del 2016.

Emblema

L’attuale versione esiste dal 1966 – dalla costituzione dell’associazione finanziaria – e non è mai cambiata. Gli eventuali interventi hanno riguardato solo piccole correzioni, quindi per tutto questo tempo sono presenti due cerchi colorati sul logo, che si sovrappongono parzialmente tra loro.

Carattere e colori

L’emblema utilizza il carattere della famiglia FF Mark. Questi sono i caratteri sans-serif minimalisti e puliti Std Premium e Helios Antique Semi Bold. Anche il colore del logo, come la sua forma, è standard: è una combinazione di rosso e giallo (in precedenza, arancione). Le lettere erano sempre bianche.