Kodak Logo

Kodak LogoEastman Kodak Company è un produttore di apparecchiature fotografiche, scanner, stampanti, obiettivi, materiali di consumo, cornici per foto digitali, treppiedi e altri prodotti specializzati. La sua storia iniziò nel 1888, quando George Eastman diede al mondo una semplice e conveniente macchina da presa.

Significato e storia

Kodak Logo Storia

La parola “Kodak”, che ha costituito la base del logo moderno, è stata registrata come marchio nel 1888. Non significa nulla: è un insieme casuale di simboli. Eastman voleva che il nome del marchio iniziasse e finisse con “K” e trovò la perfetta combinazione di lettere dal suono. Dai primi del ‘900. l’iscrizione sull’emblema è stata riprodotta in modi diversi, ma lo stile generale non è cambiato.

1889 – 1907

La leggendaria azienda ha fatto il suo debutto con un logo informativo e pubblicitario che conteneva brevi informazioni a riguardo. Questa tecnica era abbastanza adatta per un marchio sconosciuto e poco conosciuto, quindi Kodak è andata esattamente in questo modo. Ha raccolto in un unico spazio tutti i dati importanti su se stesso.

Al centro, su un rettangolo verticale nero, c’è scritto “THE EASTMAN DRY PLATE AND FILM CO” in lettere bianche. Sul lato sinistro c’è la frase “BRANCH OFFICE 155 OXFORD ST. LONDRA “. La città e lo stato di ROCHESTER N.Y. sono contrassegnati sulla destra. Oltre al testo, l’emblema contiene elementi di design: foglie decorative, strisce divisorie, tratti e una cornice a forma di ornamento floreale.

1907 – 1935

L’ideatore del primo logo Kodak era lo stesso George Eastman, e l’autore dell’idea era sua madre, che suggerì di utilizzare una serie di anagrammi. Sulla base di questo concetto, il proprietario dell’azienda si è concentrato su “E”, “K” e “C”. Le lettere sono all’interno di un cerchio bianco con un contorno nero.

1935 – 1960

Nel 1935 apparvero contemporaneamente due nuovi emblemi. Il primo è la parola rossa “Kodak” con grandi serif quadrati. La seconda è la stessa iscrizione, ma al centro di un rettangolo arancione chiaro con un bordo nero. Fu il debutto della palette aziendale, che prese piede nei loghi successivi.

1960 – 1971

Negli anni ’60. lo stato attivo si è spostato sul triangolo ricciolo d’angolo. La forma geometrica imita un foglio piegato di carta fotografica. Il nome abbreviato del marchio si trova in basso a destra.

1971 – 1987

L’artista-designer C. Peter Oestrich si è sbarazzato del triangolo e ha posizionato la scritta gialla “Kodak” all’interno del quadrato. Ha anche aggiunto un altro elemento interessante: un segno grafico stilizzato a forma di “K”. La composizione sullo sfondo ricorda l’otturatore di una fotocamera.

1984 – 2006

L’emblema del 1984 è “Kodak” su sfondo bianco. La parola è raffigurata con un semplice carattere sans serif.

1987 – 2006

Tre anni dopo il restyling, l’azienda restituì l’iconico logo del 1971. È cambiato solo lo stile del lettering: ora le lettere non hanno serif.

2006 – presente

Il quadrato giallo scomparve di nuovo. Il carattere con la “d” e la “a” arrotondate conferisce al nome un aspetto insolito. Questa versione del logo è stata progettata dall’agenzia di marketing britannica Ogilvy & Mather. Si ritiene che il rinnovo del segno grafico sia associato alla crescente concorrenza sul mercato e alla pressione dei produttori di fotocamere digitali. Kodak ha quindi cercato di salvare la situazione per attirare l’attenzione su di sé.

2016 – presente

Nel 2012 la società è fallita, ma un anno dopo è tornata operativa. Successivamente, è stato deciso di rinominare. Il risultato è stato una riprogettazione del classico logo del 1971. Lo studio di New York Work-Order ha mantenuto le proporzioni originali. Tutto quello che ha fatto è stato scrivere la parola “Kodak” in maiuscolo. I simboli si trovano verticalmente lungo il lato destro del quadrato. Come concepito dai designer, dovrebbero assomigliare ai fori lungo i bordi della pellicola fotografica perforata.

Carattere e colori del logo

Il logo moderno dimostra chiaramente che la storia del suo sviluppo è una ricerca della perfezione. Pertanto, gli sviluppatori ricorrevano spesso al metodo di combinazione: prendevano parti degli stessi anni e le combinavano con quelle nuove. Il risultato di questa ricerca creativa fu un semplice segno visivo, le cui fondamenta furono gettate nel 1971. Era la sua forma che i designer hanno utilizzato per la versione attuale, aggiungendo il nome in una forma modernizzata. La parola “Kodak” non è posizionata orizzontalmente, come una volta, ma verticalmente con una grande interruzione di lettera. L’ampia cornice, l’indicatore appuntito e l’elemento figurato “ali di farfalla” rimangono gli stessi.

Il carattere attualmente presente nel logo è progettato da Allen Hori di Identity Design. Ha preso la versione precedente del nome e l’ha modernizzata: ha reso le lettere più sottili e aggraziate, ha aggiunto leggerezza, ha tagliato le parti sporgenti in fondo a “d” e “a”. La tavolozza distintiva di Kodak è stabile, con tonalità calde di rossi e gialli dal 1935.