Menu Chiudi

Kik Messenger Logo

Kik Messenger Logo

Kik Messenger non è solo un’app di chat online. È diventata a lungo una piattaforma a tutti gli effetti e ha acquisito un proprio browser per rendere l’esperienza dell’utente molto più comoda. Questo progetto era precedentemente di proprietà di Kik Interactive Inc., e poi è stato acquistato dalla holding MediaLab. Il nuovo proprietario ha deciso innanzitutto di concentrarsi sulla monetizzazione di Kik e sull’integrazione del token Kin.

Significato e storia

Kik Messenger Logo Storia

Kik Interactive Corporation è stata fondata da un gruppo di giovani dell’Università di Waterloo. Volevano creare il proprio messenger progettato per smartphone e simile al WeChat cinese. Ci sono riusciti: nel 2010 il mondo ha visto una nuova applicazione di messaggistica. Già allora, il suo potenziale tecnico prevedeva la possibilità di utilizzare liberamente le applicazioni web interne.

Gli investitori hanno dubitato a lungo del successo del progetto, quindi Ted Livingston ha cercato di convincerli del contrario per circa sei mesi. Era l’autore del concetto e in precedenza ha lavorato presso BlackBerry, quindi era esperto nelle specifiche dei programmi mobili.

All’inizio, il messenger si chiamava KIK Chat, ma poi è stato rinominato in modo che non ci fosse un’analogia evidente con WeChat. Nel corso del tempo, l’applicazione ha ottenuto un browser integrato, un controllo dello spam personalizzato, la possibilità di inviare video e creare emoji autonomamente, oltre a molte altre funzionalità.

2010 – 2017

Kik Messenger Logo 2010-2017

Il design dell’interfaccia viene migliorato dopo ogni aggiornamento. L’unica cosa che rimane statica è il logo, che contiene una scritta “kik” verde con un punto blu alla fine. Non è cambiato nemmeno dopo che la holding MediaLab ha acquistato il messenger e ha deciso di sperimentarlo un po’. Possiamo dire che il nuovo proprietario ha salvato l’applicazione dalla chiusura perché Ted Livingston stava per sbarazzarsi della travagliata startup che ha portato al procedimento con la SEC. La causa è relativa alla vendita di criptovaluta nel 2017.

2017 – oggi

Kik Messenger Logo 2017-oggi

Dopo la vendita dell’applicazione, tutte le modifiche apportate dal nuovo proprietario all’identità visiva sono un cambiamento di colore. Il verde è diventato il colore principale del lettering del marchio e del punto alla fine.

Tutte le versioni di Kik progettate per diversi sistemi operativi (Amazon, Windows Phone, Android, iOS) condividono un logo riconoscibile comune. Questo è un marchio denominativo in cui non c’è nulla di superfluo: l’iscrizione si concentra sul nome del programma e il punto alla fine rende il design chiaro e conciso.

Il badge Kik Messenger è in linea con il concetto di minimalismo diventato di moda negli ultimi anni. Non ha elementi grafici aggiuntivi: solo una breve parola e un punto sullo sfondo di un quadrato bianco con angoli arrotondati. Ma anche questo è bastato per rendere riconoscibile l’app. Ora il logo è associato alle principali funzioni di una chat online, per la registrazione in cui non è necessario specificare un numero di telefono. Comprendendo la sua importanza nel sistema di identità, MediaLab non ha cambiato il design, perché voleva preservare le buone grazie dei vecchi utenti e sottolineare la stabilità della piattaforma.

Carattere e colori del logo

Kik Messenger Simbolo

La cosa più importante del marchio denominativo Kik Messenger è il carattere, che ha predeterminato l’aspetto della scritta. È molto simile a RM Playtime, anche se differisce in piccoli dettagli. La prima cosa che salta all’occhio è la diversa disposizione dei tratti nella lettera “k”. Inoltre, il logo utilizza una “i” minuscola senza punto. Il secondo carattere simile è Chevin ExtraBold. Ha anche una serie di differenze, prima di tutto, ha cambiato angoli e proporzioni. Il colore principale dell’iscrizione era e rimane il verde Atlantide (# 61CB2B). È anche usato per un piccolo cerchio alla fine.

Logo della Kik Messenger