Menu Chiudi

Gmail Logo

Gmail Logo

Gmail è in vantaggio rispetto ad altri servizi di posta elettronica in termini di popolarità e una serie di funzioni utili. Come altri prodotti Google, è in continua evoluzione: se nel 2004 agli utenti veniva offerto 1 GB per l’archiviazione delle lettere, ora questo volume è stato portato a 15 GB. Tutto è iniziato con una piccola startup fondata da Paul Buchheit nel 2001.

Significato e storia

Gmail Logo Storia

È bastata una sola notte per creare il famoso logo Gmail, perché il servizio doveva essere lanciato il giorno successivo. Dennis Hwang ha agito in modo rapido e deciso: aveva già esperienza nello sviluppo di doodle di Google, quindi sapeva quale stile seguire. Nove anni dopo, i designer hanno semplificato il segno grafico lasciando una singola “M” sotto forma di una busta postale.

2004

Gmail Logo 2004

Nel 2004 è stato avviato il beta testing chiuso del nuovo servizio postale. Durante questo periodo, per diversi giorni, è stato utilizzato un emblema con tre iscrizioni, dal quale è stato possibile ricavare le informazioni di base sul servizio. Al centro c’era la parola “GMAIL” con le stesse lettere multicolori del logo di Google. In particolare spiccava la “M” rossa, stilizzata come una busta di carta.

Nell’angolo in basso a sinistra c’erano le parole “di Google”, e sulla destra c’era la versione del prodotto – “BETA”. Dennis Hwang ha voluto enfatizzare il nome dell’email, quindi ha reso le etichette di sfondo grigie e impercettibili.

2004 – 2010

Gmail Logo 2004-2010

Dopo l’aggiornamento, la parola “BETA” è scomparsa. Le lettere multicolori ora hanno una sfumatura da una tonalità chiara (in alto) a una scura (in basso). L’idea originale della busta è sopravvissuta perché si adattava perfettamente al concetto di servizio postale.

2010 – 2013

Gmail Logo 2010-2013

Nel 2010, il servizio ha rinnovato la home page e ha ridisegnato un piccolo logo per adattarlo allo stile del logo Google recentemente aggiornato. Ma le modifiche non sono state globali: gli sviluppatori hanno solo rimosso le ombre, ridotto il gradiente e spostato la scritta “by Google” a destra.

2013 – 2020

Gmail Logo 2013-2020

Gmail ha intrapreso una strada di semplificazione, lasciando la cosa più importante: la grande “M” rossa a forma di busta. I designer consideravano il famoso simbolo autosufficiente, quindi hanno rimosso il resto delle lettere. Questa opzione è stata utilizzata per la prima volta in un’applicazione mobile e solo successivamente è apparsa sui siti Google e Gmail.

L’immagine di Gmail ha la forma di un rettangolo con angoli arrotondati. Sembra una vera busta postale. Inoltre, il logo mostra il retro della busta, perché le linee mediane “M” corrono lungo il bordo del lembo di chiusura. La somiglianza è enfatizzata dalle ombre grigie che si formano dall’intersezione di forme geometriche sotto la “M”.

Prima che l’emblema fosse così minimale e conteneva la parola “Gmail”, combinava due caratteri diversi. Per “G” Dennis Hwang ha usato il Serif Catull, meglio conosciuto per il logo di Google. Per la “a”, “i” e “l”, il designer ha scelto Myriad Pro sans serif perché non gli piaceva l’aspetto della “a” minuscola nel set di caratteri Catull. “M” non è uno di questi caratteri: è stato creato da zero appositamente per Gmail.

Un’altra coincidenza con il marchio Google è la combinazione di colori, perché la parola aveva lettere colorate alternate. Ora la tavolozza non è così brillante, sebbene sia anche diversa. Presenta quattro grigi e due rossi: Silver Sand, Gainsboro, Platinum, Bright Grey, Chinese Brown e Jasper. Questa combinazione era necessaria agli sviluppatori per creare un effetto tridimensionale.

2020 – oggi

Gmail Logo 2020-oggi

L’attuale logo Gmail è una combinazione armoniosa di strisce corte in cinque colori, tra cui blu, marrone, rosso, giallo e verde. La forma dell’emblema rimane la stessa e assomiglia alla lettera “M”, seguendo i contorni di una normale busta per posta. Ma i designer hanno rimosso la lettera stessa: hanno solo rafforzato le linee che la percorrono con il colore. Inoltre, le strisce sono diventate non solo più colorate, ma anche più larghe.

Carattere e colori del logo

Gmail Simbolo

Se ripercorri sin dall’inizio l’evoluzione del logo Gmail, noterai una tendenza alla semplificazione. Nelle prime versioni della grafica ce n’erano poche: prevaleva l’iscrizione composta dal nome del servizio elettronico. Ora, al contrario, la priorità sono gli elementi disegnati. Più precisamente, è solo e sembra una grande lettera “M”. Un’icona ha un doppio significato in quanto combina testo e grafica. Il primo è la designazione della posta in quanto tale dalla parola “posta”. La seconda è un’immagine del contorno di una busta standard.

L’iscrizione completa è presente solo sul primo logo – nelle ultime versioni non lo è. Un singolo simbolo funge da simbolo grafico. Per lui è stato sviluppato uno stile individuale: “M” è in realtà assemblato da tre frammenti geometrici. Lo spettro dei colori si è ampliato molto. Ora, oltre al rosso, include blu, verde, giallo e marrone, che erano lettere colorate.