Menu Chiudi

Jack Daniels Logo

Jack Daniels Logo

Il leggendario marchio Jack Daniels è apparso a metà del XIX secolo, quando Jasper Newton, soprannominato Jack, fuggito dalla casa, divenne proprietario della distilleria all’età di 13 anni. Prima di allora, ha studiato l’arte della distillazione con un prete luterano e uno schiavo afroamericano. Le bottiglie indicano che l’azienda è stata fondata nel 1866. Secondo il biografo, ciò è accaduto quasi 10 anni dopo, nel 1875.

Significato e storia

Jack Daniels Logo Storia

La prima distilleria si chiamava Jack Daniel Distillery. La distilleria Jack Daniels è nata dopo aver acquisito un terreno vicino alla grotta. C’erano preziose sorgenti minerali da cui il produttore attingeva l’acqua per il whisky. Fino al 1895 circa, l’alcol veniva imbottigliato in bottiglie grandi, rotonde e dal collo stretto, avvolte in una semplice carta grigia con il nome del marchio. Successivamente furono utilizzate le famose bottiglie a forma quadrata. Jack voleva il Vecchio n. 7 si è distinto non solo nel gusto, ma anche nell’aspetto.

Il whisky più riconoscibile di questo produttore è Black Label (rappresenta oltre il 95% delle vendite totali). Viene filtrato attraverso carbone di legna e poi sistemato in botti lavorate a mano. È la sua etichetta che è considerata il riferimento quando si tratta di loghi, perché ogni bevanda Jack Daniels ha i suoi elementi di design e design. Ad esempio, Tennessee Honey è decorato con l’emblema di un’ape.

Anche prima del proibizionismo, la distilleria iniziò a vendere alcolici in bottiglie con un’etichetta nera presentabile. Fu allora che furono poste le basi per il logo moderno, che subì diverse modifiche. Allo stesso tempo, il poco noto marchio regionale Old No. 7 è diventato un marchio iconico e ha migliorato il modo in cui produciamo il whisky.

Anni ’50 – ’90

Jack Daniels Logo 1950-1990

L’emblema di quei tempi riflette l’eredità culturale e storica di Jack Daniels. Il nome della distilleria più antica è scritto in alto e ha la forma di un arco. Utilizza un carattere maiuscolo allungato, con le prime “J” e “D” molto più alte del resto delle lettere. In fondo c’è la frase “OLD TIME”, e sotto c’è un autentico ovale circondato da un motivo a spirale. All’interno dell’ovale c’è un’altra iscrizione: “Old No. 7 MARCA”. È diviso in tre linee ed è completato da due piccoli punti sui lati.

Il logo contiene informazioni standard che il produttore ha ritenuto necessario apporre in etichetta: tipo di prodotto, luogo di fabbricazione, nome del proprietario, nome e anno di fondazione della distilleria. È interessante notare che per tutte le iscrizioni vengono utilizzati caratteri diversi. La maggior parte di loro ha grazie, solo la parola “Tennessee” è scritta a mano.

1990 – 2011

Jack Daniels Logo 1990-2011

Poco prima del 21° secolo, le bottiglie Black Label hanno ricevuto un nuovo design. Il produttore ha aumentato la frase “JACK DANIEL’S” e ha diminuito “OLD TIME” per evidenziare visivamente il nome della distilleria. Anche l’emblema a spirale ovale è diventato compatto, il che ha influito sulle dimensioni del “Vecchio n. 7 MARCA”. Le informazioni in fondo all’etichetta sono state riorganizzate: a causa dell’elevato numero di righe, i designer hanno dovuto rimpicciolire il testo. Le parole “Tennessee” e “WHISKEY” sono rimaste grandi.

2011 – oggi

Jack Daniels Logo 2011-oggi

Il 16 maggio 2011, la distilleria ha annunciato che stava cambiando l’iconica bottiglia Black Label. La riprogettazione ha toccato la sua forma e le etichette. Allo stesso tempo, la ricetta dell’alcol non è cambiata. I rappresentanti della società di branding Cue hanno semplificato le scritte, che prima ce n’erano troppe. Così hanno deciso di compiacere il fondatore del marchio, un intenditore di uno stile squisito.

Hanno dovuto rimuovere la confusione di parole, perché il testo distoglieva l’attenzione dalla cosa principale: dal logo con il nome del produttore. La frase “OLD TIME” è stata completamente rimossa. I due punti laterali all’interno dell’ovale sono scomparsi. Inoltre, nella frase “Vecchio n. 7 MARCA ”l’accento si è spostato su” No. 7” perché i progettisti hanno ridotto la prima e l’ultima parola.

Per quanto riguarda le iscrizioni sull’etichetta stessa, sembrano anche nuove: la parola “QUALITY” è scomparsa, il carattere scritto a mano della parola “Tennessee” è diventato più accurato e la frase “SOUR MASH” è stata adornata con linee ondulate la destra e la sinistra. Inoltre, i creatori della nuova bottiglia Black Label hanno rimosso alcune delle informazioni sul produttore che si trovavano in fondo.

Carattere e colori del logo

Jack Daniels Simbolo

Gli intenditori di whisky di qualità conoscono Jack Daniels come uno dei marchi più verbosi, con tanto testo e pochi elementi grafici sull’etichetta. A quanto pare, la distilleria ha qualcosa da dire, dal momento che il suo logo è composto solo da iscrizioni. Unico elemento non tipografico è l’ovale decorativo con bordo a spirale.

Nel corso dell’evoluzione, parte del testo è scomparsa. I progettisti hanno rimosso le informazioni su quante persone vivono nella città di Lynchburg. C’era un poscritto “Pop. 361 “, ma non corrispondeva alla realtà, perché ora ci sono più di 2000 persone in questo insediamento.

Lo stesso vale per l’anno di fondazione di Jack Daniels. Non è indicato sulle bottiglie moderne, anche se già prima del 2011 c’era la dicitura “EST. & REG. NEL 1866”. L’iscrizione è stata rimossa, perché si tratta di dati controversi che non sono stati documentati. Anche le parole “LEM MOTLOW, PROPRIETOR” non sono più rilevanti: il marchio è stato a lungo di proprietà della Brown-Forman Corporation.

Logo della Jack Daniels

Durante l’ultima riprogettazione della bottiglia BIack Label, gli sviluppatori hanno cercato di rendere le etichette chiare e leggibili senza modificare il design originale. Il nome della distilleria è, come sempre, in carattere Jasper. La parola “Tennessee” è scritta a mano in Lynchburg Script. Inoltre, sull’etichetta sono presenti altri caratteri serif e sans serif, sia nelle versioni standard che avanzate.

La base del logo è nera nel colore dell’etichetta. Gli elementi principali sono leggeri: il più delle volte bianco, ma ci sono opzioni con una tinta sabbiosa. Se l’emblema non è sulla bottiglia, ma su uno sfondo bianco, il logo potrebbe essere nero.