Iron Man Logo

Iron Man LogoIron Man è un personaggio immaginario di supereroi che ha debuttato nel fumetto americano Marvel Comics. I suoi creatori sono Stan Lee, editore-scrittore, Larry Lieber, scrittore-sviluppatore, Don Heck e Jack Kirby. È apparso per la prima volta in Tales of Suspense ed è apparso sulla copertina del numero 39, uscito nel marzo 1963. Il supereroe ha ottenuto il nome di Iron Man nella rivista del maggio 1968.

Storia e significato

Iron Man Logo Storia

Il prototipo letterario del personaggio è Anthony Edward “Tony” Stark, un genio, scienziato, playboy e magnate degli affari. È lui che si nasconde dietro la maschera di Iron Man, che ha creato per proteggere la giustizia. Quando i rapitori cercano di costringerlo a sviluppare armi di distruzione di massa, realizza per se stesso un’armatura automatizzata unica. Con il loro aiuto, l’inventore voleva fuggire dalla prigionia e sfuggire ai nemici. Nelle versioni future dei fumetti e dei film, Anthony Edward usa l’armatura per proteggere il mondo sotto le spoglie di Iron Man.

Il supereroe deve il suo aspetto agli Avengers, della cui squadra faceva parte. La versione solista del logo è stata lanciata contemporaneamente alla pubblicazione delle avventure nel maggio 1968. In generale, a lui sono dedicate cinque stagioni: sono state pubblicate a intermittenza nel 2008-2012. Poi è arrivata la serie The Invincible Iron Man, che è esistita fino al 2014.

Successivamente, un’immagine riconoscibile, incarnata in un emblema personale, è stata utilizzata in film, giochi, cartoni animati, programmi TV. È interessante notare che il logo prototipo conteneva già i rudimenti di futuri elementi di simbolismo personale sulla copertina della rivista di debutto: punte, cuciture e altri elementi metallici.

Disegnato a mano da un supereroe è il vero logo di Iron Man. All’inizio (in Avengers), aveva una grafica semplificata, sotto forma di una maschera fatta di forme geometriche. La testa nell’elmo è raffigurata dopo l’uscita del primo film. È caratterizzato da linee rette, angoli chiari, sporgenze affilate: tutto come prodotti in vero metallo.

Ma prima di arrivare alla versione finale, i rappresentanti dei Marvel Studios hanno dovuto studiare un numero enorme di bozze. L’attenzione principale è su trame metalliche e sfumature. Di conseguenza, l’emblema ha ricevuto non solo un segno grafico, ma anche un’iscrizione stilizzata. È datato per diversi anni, poiché è apparso contemporaneamente all’uscita del prossimo film – nel 2008, 2010 e 2013.

2006 – 2007

Il logo è stato lanciato sul sito web con un teaser cinematografico e successivamente ha abbellito merce a tema. Inoltre, sembra molto brutale. Questo effetto è creato da una lucentezza metallica che emana dall’anello centrale: al centro, uno splendore abbagliante cade sulle strisce beige e rosse. Sullo sfondo dell’anello c’è il nome, decorato nello stesso stile: lettere rosso scuro con sfumatura e bordo beige. I caratteri sono ampi, massicci e in maiuscolo.

2007 – 2008

Questa è una versione preliminare dell’emblema moderno: è stato utilizzato solo nei primi materiali promozionali. I designer hanno usato lettere maiuscole per questo e una trama ruvida con macchie sporche. Il primo carattere in ogni frammento è leggermente più alto del resto. Questo è necessario per evidenziare le parole, poiché sono state scritte insieme. Le lettere in rame su sfondo nero sembrano piuttosto impressionanti.

2008

In questa versione, gli sviluppatori hanno allungato le lettere, spostato le ombre sfumate in alto, aumentato la trama metallica e la lucentezza. Hanno anche aggiunto tridimensionalità ai segni: per enfatizzare l’effetto 3D, i designer hanno delineato tutti i simboli lungo il bordo con un’altra linea. Il titolo è scritto in due parole separate, ma con una distanza minima l’una dall’altra.

Carattere e colori del logo

Tutti gli elementi del logo hanno uno stile sobrio: austero, con poche linee spezzate o piegate. Tutto è estremamente duro e tagliente per enfatizzare l’inflessibilità del personaggio. Anche le iscrizioni sono realizzate con una lucentezza metallica, in conformità con l’immagine di Iron Man.

La parola usata nel primo film d’azione (2008) è stata sviluppata sotto la direzione di Josh Greenstein di Paramount Studios. Ha ricevuto questo incarico da un collega del laboratorio cinematografico Nancy Goliger. Le iscrizioni sono caratterizzate da simboli in maiuscolo, trame di ferro, riflessi come da superfici metalliche.

Il colore dei loghi è correlato alla tipologia del font: per sottolineare la presenza del ferro, gli artisti hanno scelto le tonalità ruggine del rosso, del marrone e dell’arancio, abbinandole al classico bianco e nero.