Menu Chiudi

Grubhub (cibo) Logo

Grubhub Logo

Il servizio di ordinazione di cibo online Grubhub ha partnership con centinaia di migliaia di ristoranti in 4.000 città degli Stati Uniti, molti dei quali non dispongono di un proprio sistema di consegna. Collega i consumatori al loro servizio di ristorazione preferito. L’area di servizio principale sono gli Stati Uniti e il Regno Unito. Per coprire vasti territori, l’azienda acquista concorrenti in diversi stati per avvicinarsi a nuovi clienti. Questo è il motivo per cui ha un portafoglio di marchi così impressionante, il più famoso dei quali è Seamless, una piattaforma originariamente rivolta agli impiegati. Ma vale la pena chiarire che Grubhub non ha acquistato Seamless, ma si è fuso con esso. Questa fusione è terminata nel 2013. Dal 2020, il servizio di ordinazione di cibo è di proprietà di Just Eat Takeaway.com N.V.

Significato e storia

Grubhub Logo Storia

Just Eat Takeaway è rappresentato da vari marchi in 23 paesi in tutto il mondo. Grubhub è la sua filiale statunitense, che le è costata più di 7 miliardi di dollari. Dopo essere passato a un nuovo proprietario, il servizio online ha mantenuto il suo nome originale perché gli esperti di marketing consideravano il proprio nome un potente strumento pubblicitario. Dopotutto, come saprai, il marchio Grubhub esiste dal 2004 ed è già diventato famoso in tutti gli Stati Uniti. Questo servizio di consegna di cibo al ristorante è diventato così famoso che è stato quasi acquistato da Uber Technologies Corporation. Ma i leader intraprendenti di Just Eat Takeaway sono stati più veloci. Ora Uber Eats rimane uno dei principali rivali di Grubhub nel mercato americano, insieme ad altre piattaforme: EatStreet, Postmates, DoorDash e altre.

Un sistema di identità ben congegnato aiuta l’azienda a resistere alla concorrenza. A prima vista, il suo logo è solo un’iscrizione senza particolari caratteristiche. Tuttavia, il marchio denominativo ha alcuni “tag” che consentono l’identificazione del suo proprietario. Questo è il tradizionale tipo sans serif rosso e grassetto. Questo è qualcosa di cui l’identità Grubhub non può fare a meno. Inoltre, l’uso del marchio come segno grafico ha un effetto positivo sulla notorietà del marchio.

L’iconografia del servizio online è cambiata più volte. L’ultimo aggiornamento è stato effettuato nel 2016 dallo studio pubblicitario Wolff Olins. Ha segnato uno spartiacque nella storia del servizio di consegna di cibo, poiché gli specialisti sono riusciti ad aumentare le entrate e il valore di mercato di Grubhub. Il fatto è che non solo hanno cambiato il logo, ma hanno anche adattato l’interfaccia, aggiunto nuove funzioni e proposto una strategia innovativa per lo sviluppo del servizio. Questo approccio olistico gli ha permesso di riflettere l’ambizione del marchio con semplici strumenti visivi.

2004 – 2011

Grubhub Logo 2004-2011

Nel 2004, Matt Maloney e Mike Evans di Chicago hanno creato il sito web Grubhub e registrato una società di ordinazione di cibo con lo stesso nome. Gli sviluppatori web hanno deciso che era un’ottima idea imprenditoriale perché i commensali dei ristoranti si stancano di sfogliare i menu cartacei. Durante lo sviluppo del loro servizio online, non hanno dimenticato la cosa più importante: il sistema di identità.

L’icona del servizio Web era un rettangolo rosso con un gradiente radiale, con una sfumatura chiara al centro che si fondeva con i bordi scuri. Al centro c’era un cerchio, stilizzato come una palla tridimensionale con luci, ombre, bordi neri e un contorno bianco sfocato. Denotava il pianeta: o la nostra Terra, o qualche immagine collettiva che simboleggiava l’universo Grubhub con esercizi di ristorazione e numerosi clienti.

Il pianeta improvvisato aveva un “satellite” – un piatto con un coperchio a cloche. In base alla traiettoria, i piatti da portata volavano in cerchio, circondando la palla. Gli artisti hanno raffigurato un’orbita anulare del “satellite” e hanno disegnato del vapore sopra per far capire che il cibo era appena preparato.

L’immagine è stata completata da iscrizioni pubblicitarie che avrebbero dovuto attirare l’attenzione dei visitatori. Nell’angolo in alto a sinistra c’era un arco bianco composto dalle parole “GrubHub.com”. Sembrava distesa su un cerchio rosso. I designer hanno inserito l’indirizzo del sito web sul logo, perché il marchio Grubhub è inseparabile dal servizio online. Sotto, con un leggero spostamento a sinistra, c’era lo slogan “WHO DELIVES?” arancia. Grazie a lui, era chiaro cosa stesse facendo l’azienda. È stato anche usato come un efficace strumento di marketing, una sorta di invito all’azione.

2011 – 2016

Grubhub Logo 2011-2016

Nei primi anni 2010. i proprietari della piattaforma hanno deciso di rimuovere gli elementi non necessari dal logo, perché Grubhub non aveva più bisogno di pubblicità: i clienti sapevano già quali servizi offre. Pertanto, sullo stemma è rimasta solo una breve iscrizione, che rappresenta il nome del marchio. Aveva una forma arcuata, ma poco pronunciata: una metà (“grub”) iniziava dal basso ed era diretta verso l’alto, e la seconda parte (“Hub”) andava dall’alto verso il basso. Al punto di divisione, c’era una “H” maiuscola. Tutte le altre lettere, inclusa la prima “g”, erano minuscole. La parola era facile da leggere grazie al suo colore rosso intenso e al chiaro carattere geometrico sans serif. E numerosi arrotondamenti hanno reso amichevole il simbolo del marchio.

Nel segno aziendale GrubHub non c’è nulla, ma l’iscrizione. Ma questo disegno è sufficiente per attirare l’attenzione dei clienti, perché la parola appare luminoso e ricorda il segno di pubblicità. Si tratta di un’espressione visiva delle ambizioni del servizio web, la sua competitività e il desiderio di controllo del mercato globale.

2016 – 2021

Grubhub Logo 2016-2021

Nel 2016, il famoso rebranding più GrubHub ha avuto luogo. Essi sono stati impegnati in Wolff Olins agenzia di pubblicità, in modo che il servizio di consegna cibo ricevuto non solo un nuovo logo, ma anche un concetto completamente riciclato.

Il logo GrubHub è costituito da una scritta fatta dal carattere Condensed Semi Barlow. grottesco geometrica è stato ispirato da testi sui treni, autobus e segnali stradali. Il suo creatore Jeremy Tribby urlando idee nella tipografia strada della California, quindi le lettere sono leggermente arrotondati e basso contrasto.

Gli specialisti hanno cambiato lo stile iscrizione, allineando il nome della piattaforma online in senso orizzontale. Tutte le lettere sono state tradotte in maiuscolo ed è diventato più leggero. Questa versione si è rivelata molto resistente: è stato conservato anche dopo che la società ha cambiato il proprietario e si trasferisce a mangiare solo da asporto.

I corrisponde al colore rosso tavolozza di marca dell’azienda. Fa l’encloser GrubHub luminosa e ben visibile sullo sfondo di materiale pubblicitario. E il rosso è associato con la fame, l’appetito, quindi il suo uso è grande per una società che si occupa di distribuzione di cibo.

2021 – oggi

Grubhub Logo 2021-oggi

Nel mese di giugno 2021, il marchio GrubHub divenne finalmente parte della società olandese solo mangiare Takeaway.com N.V., che si occupa della vendita di prodotti alimentari attraverso Internet. Un mese più tardi, ha aggiornato il logo per adattarsi alla aidrike del suo nuovo proprietario. Quindi, sul lato sinistro, un simbolo apparve nella forma di una casa arancione con un tetto triangolare e un tubo, che i bambini di solito sono dipinte. Essa serve come base per il coltello e forcelle. Bianco sagome di posate sono formate da uno spazio negativo. Questo segno grafico è stato copiato al Jet, ma la scritta “GrubHub” è rimasto lo stesso. Sembra lo stesso sul logo precedente, solo il colore rosso ha dato modo di arancione.

Carattere e colori del logo

Grubhub Simbolo

Dopo una riprogettazione recente condotto nel 2021, il tipo di carattere non è cambiato. E ‘ancora una grottesca grassetto Barlow Semi Condensed, sviluppato da Jeremy Tribby e ispirato da iscrizioni di strada. Il nuovo colore arancione GrubHub corrisponde alla tavolozza ufficiale jet. È combinato con il bianco, come l’emblema della capogruppo.

Logo della Grubhub