Menu Chiudi

Fireball Logo

Fireball Logo

Fireball è una bevanda alcolica nordamericana che è passata dal completo anonimato alla fama mondiale. Sebbene il suo nome completo suoni come Fireball Whisky, è più vicino al liquore. È un prodotto aromatizzato con cannella naturale ed edulcoranti. Vengono aggiunti al whisky canadese e lo rendono piccante rovente. Esistono anche ricette brevettate a base di vino o di malto e varianti con diverse percentuali di alcol.

Significato e storia

Fireball Simbolo

La prima bevanda, Fireball, è stata inventata negli anni ’80, ma poi era di proprietà del conglomerato canadese Seagram ed è stata classificata come grappa aromatizzata. All’inizio, è stato acquistato con entusiasmo, ma la popolarità non è stata costante. Pertanto, il produttore ha abbandonato il suo prodotto e lo ha venduto alla società americana Sazerac.

I nuovi proprietari hanno imparato dagli errori degli altri: hanno effettuato un massiccio rebranding e hanno organizzato molti fan party per attirare nuovamente l’attenzione sul liquore piccante. Una campagna di marketing ben congegnata ha prodotto risultati. Fireball Whisky è diventato uno dei marchi più ricercati nel mercato degli alcolici e ha superato Jameson Blended Irish Whisky in termini di vendite.

Ora questa bevanda è ben riconoscibile grazie al logo che è apposto su ogni etichetta. La bottiglia del prodotto principale – Fireball Cinnamon Whisky – ha il suo nome completo scritto su di essa. La prima parola è in alto e forma un arco, mentre la terza e la quarta sono in basso e occupano una linea allineata al centro. Sono separati dall’immagine di un mostro sputafuoco con braccia e gambe artigliate, un busto potente, una lunga coda e un’enorme testa di drago. La creatura salta, e in questo momento una palla di fuoco esplode dalla sua bocca aperta.

A sinistra, appena sopra la coda, è scritta la parola “RED”, e a destra, sotto la fiamma, “HOT”. Il posto in fondo all’etichetta è occupato dalle informazioni di base sul prodotto: la sua forza e una breve descrizione della composizione. La percentuale di alcol nelle diverse bevande può essere diversa (33%, 21% o 16,5%), così come la ricetta (a base di whisky canadese, vino o malto).

I designer hanno posizionato il logo su uno sfondo giallo-marrone che ricorda un foglio di pergamena. I bordi appaiono carbonizzati con fori bruciati carbonizzati. Questo è un altro promemoria del gusto bruciante del liquore aromatizzato e un cenno al nome del marchio. Lo stile autentico è una delle ragioni del successo di marketing di Fireball.

L’elemento principale e unico della composizione grafica è una creatura con un’enorme testa ardente. Come concepito dagli autori, questo è un drago sputafuoco – almeno l’idea del marchio implica una frequente menzione di draghi in diversi contesti. Ma in apparenza, il mitico mostro è molto simile al demone. Questa versione è confermata dalla menzione dell’inferno nel motto della bevanda alcolica. Entrambe le ipotesi sono giustificate perché sono associate al fuoco: il drago esala fiamme e il demone vive in un inferno caldo. Pertanto, il produttore voleva mostrare il gusto speziato e la forza dell’alcol, che brucerà se dato alle fiamme.

Carattere e colori del logo

Logo della Fireball

Per rendere vario il logo, i designer hanno utilizzato diversi tipi di caratteri. Il più insolito e notevole tra questi è Bodega Serif Black, un antiqua con lunghe grazie rettangolari. Progettato da Greg Thompson con la passione per l’Art Deco. È stato scelto per il nome del liquore aromatico. Il resto delle iscrizioni sono in sottile tipo sans serif.

I colori sono dominati da una tavolozza infuocata, che contiene diverse sfumature di giallo (sotto forma di gradiente), arancione, nero (per evidenziare il testo e imitare la pergamena bruciata), rosso (per l’immagine di una creatura sputafuoco) .