Fanta Logo

Fanta Logo

Fanta è una bevanda analcolica popolare di origine tedesca, che ora è prodotta dalla società americana Coca-Cola (che ha acquistato i diritti su di essa nell’anno 1960). Il prodotto stesso è apparso in Germania nel 1940. Il nome attuale gli è venuto per caso, quando il capo dell’azienda ha chiesto ai dipendenti di includere una fantasia per trovare un nome adatto. E poiché “fantasy” in tedesco è “fantasie”, il manager Joe Knipp ha esclamato “Fanta!”

Significato e storia

Fanta Logo Storia

L’emblema del marchio è un’energia luminosa, allegra e stimolante. Ma non era sempre così, perché prima sembrava grigia e opaca. Tuttavia, durante la sua esistenza si è evoluto attraverso molte fasi.

1940-1955

La versione di debutto è un’iscrizione rigorosa fatta in caratteri neri in minuscolo. A causa della barra curva della “f”, la prima lettera è simile a quella scritta a mano. Lo sfondo del logo è bianco.

1955 – 1972

Un emblema colorato appartiene a questo periodo, in cui il nome della bevanda, scritto con simboli bianchi, si trova su uno sfondo blu. La loro forma è geometricamente accurata, con angoli retti, ad eccezione della lettera “a” – è arrotondata. Il sottofondo è rettangolare, con una curva concava nella parte superiore.

1972 – 1988

Questo è un momento leggendario nella storia del marchio, perché nel 1972 i designer hanno aggiunto un elemento di divertimento e giocosità al logo. Di conseguenza, sulla gamba estesa “N” (tutte le lettere sono ora maiuscole), sono comparsi tre grandi punti arancioni. Secondo l’idea degli sviluppatori, rappresentano le arance, il cui succo è diventato il principale nella produzione della bevanda.

1988 – 1994

L’emblema è diventato colorato: in questa versione, le lettere sono blu e le arance piegate sulla collina sono di colore arancione brillante (sono state spostate leggermente a sinistra). Una foglia verde succosa è stata aggiunta al frutto.

1994 – 1997

Nel 1994, il produttore ha cambiato lo stile del logo Fanta. Invece di un carattere strettamente geometrico, ora viene utilizzato un carattere artistico, con lievi punti alle estremità.

1997 – 2001

Questo periodo include opzioni con uno sfondo a spirale arancione, che indica il succo d’arancia, che viene versato in un bicchiere. Il nome della bevanda si trova obliquamente, in diagonale. Questa versione ha l’immagine più dinamica, che trasmette energia.

2001 – 2004

Lo sfondo dell’iscrizione è scomparso e ha ricevuto un effetto tridimensionale.

2004 – 2008

Nel 2004, i designer hanno perfezionato la parola “Fanta”. Hanno reso le lettere blu più basse e più spesse per associarle a gocce d’acqua. L’ombra è stata aggiunta al foglio.

2008-2010

Gli sviluppatori hanno raffigurato sul logo una grande arancia che ricorda il sole.

2010 – 2016

Questo logo si distingue per lettere geometricamente rigorose di colore bianco e un’ombra blu proveniente dalla parola. La nuova versione è stata inventata dai designer dell’agenzia Koto (Regno Unito). Si ritiene che abbiano prima ritagliato le lettere e tutti gli elementi dalla carta, quindi le abbiano piegate manualmente e creato un logo vettoriale.

2016 – presente

Nella versione attuale, gli sviluppatori hanno lasciato alle lettere un contorno blu scuro e le ombre stesse sono state rimosse in modo che l’arancione fosse chiaramente visibile. Inoltre, hanno mantenuto il logo colorato, che è molto importante come strumento di marketing, perché il segmento target dei consumatori è costituito da giovani, decisivi, energici e pieni di entusiasmo.

Simbolo

Simbolismo grafico del marchio – arancione. È presente in quasi tutte le versioni del logo, perché è l’ingrediente di base di una bevanda “solare”.

Carattere e colore

Sul nuovo emblema, al posto di spesse lettere tozze, vengono utilizzate piatte e angolari. Carattere personalizzato che crea l’impressione di carta tagliata. È stato offerto da Colophon Studio.

La combinazione di colori è diversa. Ciò è dovuto all’espansione del gusto della bevanda, che non è solo arancione saturo, ma anche mandarino pallido, giallo, verde, viola. Pertanto, ora la tavolozza differisce per i codici.