Caixabank Logo

CaixaBank LogoCaixaBank è una delle più grandi banche spagnole con un ufficio a Barcellona. La storia dell’istituto non è molto lunga, ma la politica volta a incontrare le persone ha contribuito alla rapida crescita della popolarità dei servizi bancari tra la popolazione.

Significato e storia

Caixabank Logo Storia

CaixaBank è stata fondata nel 2011 in seguito alla riorganizzazione della Banca delle pensioni di Barcellona Caja de Ahorros e Pensiones de Barcelona (La Caixa). Per scopi rappresentativi e istituzionali, è stato scelto il nome CaixaBank, lanciato il 1 ° luglio. I banchieri hanno chiamato la loro missione per contribuire al benessere finanziario degli abitanti della Catalogna, allo sviluppo della regione, al progresso dell’intera società. I valori fondamentali sono qualità, fiducia e impegno sociale.

Per il 2020 gli asset ammontano a oltre 500 miliardi di euro, è stata creata una banca mobile che funziona tramite l’applicazione ImaginBank, la banca ha più di 6mila filiali, 9,5mila bancomat, 32mila dipendenti, il numero di clienti si avvicina ai 15 milioni .

Durante l’esistenza dell’istituzione, il logo è cambiato più volte. La storia precedente della banca chiamata La Caixa fino agli anni ’70 del secolo scorso non aveva un logo specifico, utilizzava un nome e un sigillo con la parola “Caixa”.

Nel 1979, il consiglio di amministrazione di La Caixa decise di creare un logo a tutti gli effetti, per il quale attrassero l’agenzia di design Landor & Associates, e loro – il famoso artista catalano Joan Miró, che a quel tempo viveva nelle Isole Bolear.

È stato proposto di prendere una stella a otto punte come base per evitare allusioni religiose e politiche, e lo schema dei colori dovrebbe includere il rosso e il giallo, che simboleggiano le bandiere della Spagna e delle Isole Bolear.

Miro ha sperimentato a lungo e nel 1980 ha proposto la sua versione, scegliendo una stella a cinque punte, ma dandole un’immagine viva di una stella marina. Ha realizzato un logo ad arazzo, che ai proprietari della banca è piaciuto così tanto che è stato immediatamente appeso al muro della sede centrale, e tutti i biglietti da visita sono stati immediatamente ristampati con l’aggiunta dell’emblema.

La base del logo è un rettangolo arancione intenso che simboleggia le terre catalane, che hanno questo colore. A sinistra c’è una stella blu brillante in una sottile cornice bianca, accanto ad essa ci sono due cerchi-bolle. Il nome CaixaBank è in lettere nere con bordo bianco, è sottolineato da una striscia su tutta la lunghezza, che simboleggia stabilità e affidabilità.

Nel 2018 è stata creata un’altra versione del logo, che viene utilizzata sui badge dei dipendenti e nelle applicazioni mobili.

È un rettangolo quasi bianco (con una leggera sfumatura bluastra). Una stella con i cerchi si trova in alto, sono sottolineati da una sottile striscia nera, e sotto c’è il nome della CaixaBank, per le applicazioni – l’iscrizione assomiglia a questa: “la Caixa”

1976 – 1982

Quando l’istituto bancario è stato rinominato e dato il nome breve la Caixa, ha adottato un nuovo logo. È il più pratico e informativo possibile, perché non contiene altro che il testo con il nome dell’istituto finanziario. In una preposizione, tutte le lettere sono minuscole, nella parola principale c’è una maiuscola. I contorni sono arrotondati. L’iscrizione è in grassetto ed è racchiusa tra virgolette su entrambi i lati.

1982 – 2011

Il prossimo emblema è pieno di eleganza e originalità. Per attirare l’attenzione dei clienti e aumentare la sua popolarità, la banca ha cambiato la sua identità. Ha scelto il tema della ricreazione, sottolineando che ogni cliente può tranquillamente godersi il fascino del mare mentre la banca è aperta. I designer hanno trasmesso la serenità nella stella blu con cinque raggi. E anche in due macchie multicolori accanto ad essa: una grande rossa e una piccola sabbiosa, come se fossero pietre riscaldate dal sole tropicale. Il grassetto viene ora utilizzato al posto del grassetto. Anche la forma delle virgolette è cambiata: sono diventate allungate.

2011 – presente

Come risultato del rebranding, il nome della banca è cambiato, quindi è stato logico cambiare il logo. Sebbene l’iscrizione rimanga con un trattino basso, le virgolette sono scomparse. La parola “CaixaBank” è composta da due radici ed è scritta insieme. Alla sua sinistra sono ancora visibili una stella marina a cinque punte di forma irregolare e due brillanti pietre nude. Si parla della stretta vicinanza della riva al mare, perché le terre spagnole sono circondate da una costa calda.

Carattere e colori del logo

Nel processo di evoluzione del logo è stato come se si fosse verificato un “fallimento” improvviso: invece di un rigoroso emblema semi-ufficiale, è apparso un segno amichevole e ottimista. Un approccio brillante all’identità ha bilanciato lo stile rigoroso dell’organizzazione bancaria, avvicinandola ai clienti e infondendo fiducia. Gli sviluppatori hanno anche modernizzato la parte del testo: è passata gradualmente da audace ad elegante e discreta.

Per il logo aggiornato, la direzione ha approvato il font Weiss, più leggero di prima. A causa dei simboli sottili, è in grande armonia con l’icona. L’iscrizione è continua, minuscola con due lettere maiuscole – “C” e “B”.

Il colore blu è stato scelto perché risalta molto bene su qualsiasi sfondo, denota anche cordialità del cliente e infonde fiducia. Nella sua immagine, la stella assomiglia anche a una statuetta di un uomo che lancia monete in un salvadanaio. Ciò suggerisce che il denaro depositato in banca sarà al sicuro.

Negli anni successivi, il logo cambiò nel colore di sfondo: era nero, rosso, giallo, ma la stella e le monete rimangono invariate fino ad oggi.