Bombay Sapphire Logo

Bombay Sapphire LogoBombay Sapphire è uno dei maggiori produttori di gin. Risale al 1960, quando l’uomo d’affari americano Allan Sorbin iniziò ad importare l’alcol di Warrington di G&J Greenall con il marchio Bombay Dry Gin. Nel 1987, Michel Roux, CEO di Carillon Importers, ha creato il leggendario Bombay Sapphire dal marchio esistente.

Significato e storia

Il produttore è responsabile del design della bottiglia. Nel 1960, il suo emblema raffigurava la regina Vittoria e l’anno in cui fu creata la ricetta unica – 1761. Questa è una data significativa: fu allora che il distillatore Thomas Dakin compilò un elenco di piante botaniche per fare la bevanda.

Da allora, l’emblema è cambiato in modo significativo. Porta il nome Bombay Sapphire, che è stato ispirato dal diamante Star of Bombay da 182 carati. Ha senso che il nome del marchio abbia anche la forma di una pietra preziosa. Sembra un gioiello con bordi dorati con un ritratto artistico della regina Vittoria. Sopra c’è la corona, un simbolo tradizionale del potere reale.

La grafica è completata dalla scritta Bombay Sapphire. Le lettere sono progettate con stile: non hanno solo serif, ma anche piccole sporgenze al centro. Inoltre, “B”, “Y”, “S” ed “E” sono decorate con eleganti riccioli.

Il logo mostra immediatamente che il marchio è stato ispirato da gioielli e stemmi reali. L’etichetta presenta un gioiello di forma ovale con costose pietre tagliate in oro. Nella forma, ricorda un doppio ciondolo o collana. Al centro c’è un ritratto di Sua Maestà la Regina Vittoria. Sopra di lei c’è una grande corona d’oro. La combinazione di piccoli zaffiri rettangolari circonda tutto. C’è una grande gemma sotto. Il suo taglio è simile all’incastonatura di pietre preziose sopra. La parte di testo è sparpagliata in alto (Bombay) e in basso (Zaffiro). Ha la forma di archi con riccioli sulla prima e sull’ultima lettera.

Carattere e colori del logo

Bombay Sapphire è un marchio unico che ha il suo stile eclettico ben noto che attrae non solo gli acquirenti, ma anche famosi designer. Hanno realizzato l’iscrizione sull’emblema con un carattere del loro design, che è molto vicino a IFC Los Banditos o Lost Saloon. Tutte le lettere sono maiuscole, con serif. C’è un altro serif al centro delle gambe di ogni simbolo. “B”, “Y”, “S” ed “E” hanno lo stesso aspetto perché hanno elementi ricci identici.

Il logo è dominato da sfumature di blu, blu e oro. Questa tavolozza è coerente con il concetto di “diamante” del marchio. Riflette lo status premium del gin secco e si abbina armoniosamente al vetro bluastro delle bottiglie.