Menu Chiudi

Boeing Logo

Boeing Logo

La Boeing Company è un pioniere nell’industria aerospaziale e il più grande fornitore mondiale di aerei e satelliti. La società ha preso il nome attuale nel 1961. Prima di allora, era conosciuta come Boeing Airplane Company, che rifletteva solo un lato del suo lavoro. La ridenominazione ha aiutato l’azienda a uscire dalla sua consueta immagine di produttore di aerei e continuare a sviluppare tre aree principali: la produzione di missili, aerei militari e aerei commerciali.

Significato e storia

Boeing Logo Storia

 

Nel 1903, il ventiduenne William Boeing abbandonò gli studi per avviare un’attività di disboscamento, che ereditò da suo padre. L’impresa si rivelò molto redditizia, quindi il giovane decise di investire i soldi accumulati in una fabbrica di barche. Ma non ha mai avuto il tempo di usarlo per lo scopo previsto, perché è stato portato via dagli aeroplani. Di conseguenza, Boeing iniziò a costruire biplani anfibi e nel 1916 registrò una compagnia aerea con il proprio nome.

Successivamente, l’azienda è stata più volte rinominata e trasformata in un gruppo di aziende, unendo sotto la sua guida molti piccoli produttori di aerei ed elicotteri. La sua più grande acquisizione è considerata le divisioni difesa e aerospaziale di Rockwell International Corporation, che sono state incorporate in Boeing nel 1996. Un altro evento storico è stata la fusione con McDonnell Douglas Corporation nel 1997.

Questa mossa ha permesso alla multinazionale non solo di raggiungere un nuovo livello, ma anche di effettuare un piccolo restyling nell’ambito di una campagna di marketing. Ora tutti gli aerei Boeing sono decorati con il classico marchio, che è completato da una composizione grafica di tre elementi in nero: un anello, un arco e un triangolo a forma di puntatore. Il simbolo è stato preso dal vecchio logo McDonnell Douglas. Inoltre, il logo può essere visto presso la sede di Chicago.

1920 – 1930

Boeing Logo 1920-1930

All’inizio, l’identità di Boeing si basava sull’immagine di un uccello con la coda biforcuta. I progettisti hanno trovato che questo fosse un ottimo modo per trasmettere la dinamica del volo in un disegno statico. L’immagine sembrava uno schizzo a matita 3D. L’uccello volò verso est – nella stessa direzione della freccia con piumaggio e punta triangolare appuntita. Una sottile freccia orizzontale era in alto e cancellava la parola “BOEING” in grassetto sans serif.

1930 – 1940

Boeing Logo 1930-1940

Negli anni ’30. un logo era popolare, che assomigliava a un totem in forma. È apparso nel 1928, ma l’azienda ha iniziato a usarlo per decorare gli aerei molto più tardi, a metà del decennio successivo. “Totem” consisteva nelle lettere “B”, “O”, “E”, “I”, “N”, “G”, disposte verticalmente una sotto l’altra. A destra e a sinistra della “O” erano raffigurate ali bianche con cinque piume separate da un contorno nero. “G” formava una specie di piedistallo, per il quale i designer lo hanno reso grande e appiattito. L’iscrizione era all’interno di un cerchio bianco con una sottile cornice ad anello, mentre le punte delle ali si affacciavano.

Questa scelta è dovuta al fatto che Boeing è stata fondata in una regione dei nativi americani. E i famosi totem sono considerati il ​​simbolo principale della cultura degli indiani. Forse è stato questo fatto che è servito da ispirazione per lo sviluppo dell’identità.

1940 – 1960

Boeing Logo 1940-1960

Nel 1940, l’iscrizione verticale divenne diagonale e perse le sue ali bianche. La parola era raffigurata in caratteri scritti a mano e le lettere quasi si fondevano l’una con l’altra a causa delle linee in grassetto e di una forte inclinazione a destra. La prima “B” spiccava soprattutto: era maiuscola, ma sembrava una “b” minuscola con un arco in alto. In questo caso, la striscia curva si estendeva ben oltre i limiti della corsa verticale.

Un altro elemento importante era il punto sopra la lettera “i” – o meglio, non un punto, ma una piccola stella a cinque punte. Ha reso il logo elegante e sembrava suggerire il focus aerospaziale dell’azienda. Le lettere stilizzate erano parte integrante dell’identità di Boeing fino agli anni ’60.

1960 – oggi

Boeing Logo 1960-oggi

A metà del XX secolo, Bob Laly e Kith Kinsmen decisero di progettare un logo che potesse adornare qualsiasi aereo. Due designer interni hanno accolto con entusiasmo l’idea e l’hanno sviluppata in una presentazione di dieci pagine che dettaglia le trame e l’aspetto del badge. Ma il risultato principale della loro collaborazione è stato uno Stratotype con caratteri personalizzati, creato appositamente per Boeing. L’hanno usato per modellare magnificamente il nome del marchio. La collaborazione creativa è stata mostrata per la prima volta sul 377 Stratocruiser.

Il personaggio sembra originale perché le lettere sono inclinate a destra. È la base delle dinamiche visive associate al movimento ad alta velocità. Il lettering è in grassetto e nero, ma a causa della “flessibilità” non sembra massiccio. È stato utilizzato per la progettazione di aeromobili per molti decenni ed è stato integrato con i numeri di modello.

1997 – oggi

Boeing Logo 1997-oggi

L’ultimo logo Boeing è il risultato di uno sforzo creativo di Rick Eiber per migliorare l’identità dell’azienda dopo la sua fusione con McDonnell Douglas Corporation nel 1997. Il proprietario dello studio Rick Eiber Design era famoso per la sua personalità creativa e ha collaborato con aziende influenti come Providence Health System e Microsoft. Inoltre, ha sempre lavorato alla progettazione grafica a mano, senza l’uso del computer.

Rick Eiber ha unito il classico marchio Boeing con il simbolo McDonnell Douglas, posizionando la scritta sul lato destro. Il nuovo elemento è composto da tre forme geometriche. Al centro c’è un anello nero, attraversato in diagonale da un arco che sembra uno swoosh Nike rovesciato. Nell’angolo in basso a destra c’è un triangolo allungato di forma irregolare.

Carattere e colori del logo

Boeing Simbolo

L’emblema, preso in prestito da McDonnell Douglas, è in realtà un simbolo adattato dell’ormai defunto Douglas Aircraft. Il cerchio era originariamente la Terra, la linea dell’arco sembrava una pista missilistica e il triangolo rappresentava un aereo militare. Rick Eiber ha mantenuto il tema principale del logo, ma ha reso l’immagine più astratta. Il simbolo riflette l’evoluzione e il rapido sviluppo dell’industria aerospaziale, raggiungendo nuove vette.

Logo della Boeing

Per quanto si sa, il font del logo Boeing si chiama Stratotype ed è di due designer: Bob Laly e Kith Kinsmen. È un grottesco audace obliquo che viene utilizzato anche per le designazioni alfanumeriche sugli aeroplani. Il lettering è nero, così come l’emblema delle forme geometriche.