American Airlines Logo

American Airlines LogoAmerican Airlines ha la più grande flotta aerea commerciale, rendendola la più grande compagnia aerea del mondo. Comprende circa ottanta piccole compagnie di trasporto aereo che si sono fuse nel 1930. All’inizio l’organizzazione si chiamava American Airways, ma dopo il 1934 fu ribattezzata American Airlines.

Significato e storia

American Airlines Logo Storia

Nei primi anni l’azienda si creava un’immagine “glamour”, perché volare su un aereo era allora considerato qualcosa di esclusivo e indossare un’uniforme da pilota con il logo AA era un privilegio speciale. Ora il vettore aereo è percepito in modo abbastanza diverso.

È stato costretto a cambiare il suo logo per distrarre i clienti da una serie di altri problemi, tra cui il recente fallimento, le recensioni negative e la storia scandalosa di un web designer che è stato licenziato solo perché voleva ridisegnare l’interfaccia di American Airlines. Con questo in mente, l’obiettivo principale dell’ultimo rebranding era dimostrare il cambiamento dinamico. I proprietari dell’azienda speravano di ricominciare tutto da capo, con un nuovo logo e una livrea di aereo reinventata.

1934 – 1945

Nel 1934, American Airways ha cambiato il suo nome in American Airlines. Nonostante ciò, ha mantenuto il suo vecchio emblema, disegnato nel 1931: un cerchio blu raffigurante un globo con un’aquila gigante in piedi su di esso. Su entrambi i lati delle ali sollevate dell’uccello c’erano le lettere “A”: una a sinistra, la seconda a destra. Sullo sfondo, una linea diagonale correva tra di loro. L’anello della lunetta, la trave ed entrambe le “A” erano rosse, il che creava la mancanza di contrasto.

L’autore del logo è uno dei dipendenti della compagnia aerea – Goodrich Murphy. Ha avuto un’idea originale lui stesso, ma ha visto l’immagine di un’aquila sul libretto dell’hotel scozzese. La combinazione di colori utilizzati è un ovvio riferimento alla bandiera degli Stati Uniti.

1945 – 1962

Nel 1945, i progettisti rimossero tutti gli elementi tranne le lettere e l’aquila. Allo stesso tempo, il logo sembrava completamente nuovo, perché l’uccello era stato ingrandito e girato a destra. Sebbene lo stile di disegno rimanga lo stesso, i dettagli minori sono cambiati. I colori sono stati ridisegnati con il blu come primario e il bianco per lo sfondo.

1962 – 1967

All’inizio degli anni ’60. gli sviluppatori dell’emblema hanno reinventato il design, restituendo la classica combinazione di colori: una combinazione di rosso, bianco e blu. Per fare ciò, hanno nuovamente racchiuso l’aquila e le lettere in un anello luminoso, come era nel 1934-1945. Un altro cambiamento è l’iscrizione “AMERICAN”, che è apparsa sotto l’uccello come chiarimento verbale all’abbreviazione.

1967 – 2013

Nel 1967, Massimo Vignelli commissionò a Massimo Vignelli lo sviluppo di nuovi elementi di identità visiva: il logo e la livrea dell’aereo. Fino ad allora, sulle code degli aerei di linea erano raffigurate solo due lettere maiuscole “AA”. Il designer italiano li ha completati con un’aquila cruciforme astratta a forma di “V”. Ha anche creato un segno di testo per l’impresa di trasporto aereo, composto dalle parole unite “AmencanAirlines”. La metà sinistra della scritta era rossa e la metà destra blu. Il semplice carattere Helvetica ha sottolineato la professionalità dell’azienda.

2013 – presente

All’inizio del 2013, la società di design FutureBrand ha rinnovato l’aquila dell’American Airlines oltre il riconoscimento. Il segno grafico moderno noto come simbolo del volo è da tempo di pubblico dominio perché il Copyright Office degli Stati Uniti lo considerava insufficientemente originale per la registrazione. La compagnia aerea ha acquisito il copyright per il suo uccello stilizzato solo nel 2018.

Un’altra sfida che gli sviluppatori hanno dovuto affrontare è stata il rifiuto del marchio da parte dei clienti e dei dipendenti dell’azienda. A causa di molte polemiche, il CEO Doug Parker ha messo in votazione due loghi alla fine del 2013: il simbolo del volo e una versione con un design retrò disordinato che combina il vecchio e il nuovo emblema. Naturalmente, scegliendo tra queste due opzioni, molti hanno votato per la prima opzione, voluta dal management della compagnia aerea.

Carattere e colori del logo

L’elemento principale dell’identità di American Airlines è l’aquila, il simbolo nazionale degli Stati Uniti. Ora l’uccello sembra una striscia diagonale a tre colori con una proiezione triangolare ed è molto simile nella forma alla coda di un aeroplano. Se credi ai rappresentanti di FutureBrand, in questo segno puoi vedere la lettera “A” e una stella. Ma sono troppo astratte per essere ovvie. Molti sono convinti che la versione precedente del logo fosse decisamente migliore. Il suo ideatore, Massimo Vignelli, aderisce alla stessa opinione.

A sinistra della nuova grafica c’è il nome di American Airlines. I designer hanno scelto un font sans-serif per il lettering, molto simile a Helvetica, che è stato utilizzato dal 1967 al 2013.

Una caratteristica distintiva del logo è la sua tavolozza di tre colori associata alla bandiera degli Stati Uniti. Allo stesso tempo, ombre e sfumature conferiscono profondità visiva al simbolo del volo.