Menu Chiudi

BMO Logo

BMO Logo

BMO apparve nel 1817, quindi è meritatamente considerata la più antica banca del Canada ed è una delle “cinque grandi” istituzioni finanziarie del paese. Ha ricevuto il nome di Bank of Montreal nel 1922, e anche prima era conosciuta come Montreal Bank. Nello stesso anno, BMO è passata dall’essere una piccola azienda di proprietà di otto imprenditori fondatori a una società per azioni con 144 proprietari. Ora l’organizzazione multinazionale fornisce servizi bancari al dettaglio, conduce attività di investimento e aiuta con la gestione patrimoniale. Scelto da 12 milioni di clienti commerciali e privati.

Significato e storia

BMO Logo Storia

BMO è diventata famosa per le sue campagne pubblicitarie di alto profilo e per l’approccio non convenzionale al branding. Cambiava spesso gli slogan per adattarli allo spirito dei tempi. Aveva anche la sua mascotte: un leone di nome Hubert. Il personaggio insolito è apparso nel 1911, ma ha avuto successo solo alla fine degli anni ’50, quando i designer della Leo Burnett Company hanno creato un personaggio dei cartoni animati originale basato su di esso.

Inoltre, la banca ha uno stemma ufficiale con uno scudo, un castoro, due indiani e un nastro con la scritta “CONCORDIA SALUS”. Nella versione originale, gli indigeni erano seduti con i gomiti su uno scudo. Tuttavia, i leader hanno chiesto “di fare tutto bene”, perché secondo le regole dell’araldica, le figure di supporto devono essere in piedi.

Il nome BMO che appare sul logo attuale era una volta il ticker di un istituto finanziario sulle borse di New York e Toronto. I principali azionisti sono abituati a chiamare la banca “ape-mo”, quindi nessuno dubitava nemmeno che la fusione dovesse portare il nome di BMO Financial Group. Anche se gli stessi dipendenti a volte hanno abbreviato la frase “Bank of Montreal” in “B of M”. Ciò è diventato particolarmente evidente quando l’emblema del dopoguerra è apparso con le parole “LA MIA BANCA A UN MILIONE DI CANADESI” (sopra) e “B di M” (sotto) su uno scudo bianco e nero.

1817 – 1967

Bank of Montreal BMO Logo 1817-1967

Uno dei primi loghi conteneva la frase “BANCA DI MONTREAL”, scritta in lettere sottili con lunghi serif. Entrambe le “O” sembravano un anello perfettamente circolare ed erano sopra il livello della linea. Il colore di base era nero, ma a volte apparivano sfumature di grigio e bianco se il marchio denominativo diventava la base per il segno di metallo.

1967 – 1997

Bank of Montreal BMO Logo 1967-1997

Nel 1967, il CEO di Arnold Hart Bank ha introdotto un nuovo logo chiamato M-Bar. Il design originale è stato inventato dal canadese Hans Kleefeld, che lavora per Stewart & Morrison. Ha creato un simbolo insolito costituito da una grande “M” su un rettangolo. Notevole era che la figura aveva una chiara forma quadrata, come indicato dai bordi tagliati della “M”. L’icona blu è stata completata dalla stessa scritta blu “Bank of Montreal”. Questa volta il carattere non aveva serif e le lettere minuscole “t” e “r” erano collegate in alto.

L’M-Bar avrebbe dovuto essere una bandiera del cambiamento perché nel 1967 fu emanata una nuova legge bancaria che consentiva all’organizzazione di fornire servizi di mutuo ai clienti. Questo ha ispirato la direzione a lanciare un’aggressiva campagna di marketing ridefinendo la strategia e l’identità della Bank of Montreal. La riorganizzazione ha coinciso con il 150 ° anniversario dell’istituto finanziario.

1997 – oggi

Bank of Montreal BMO Logo 1997-oggi

Quando tutte le filiali della banca si sono fuse sotto il marchio BMO Financial Group, il familiare simbolo M-Bar è stato rinnovato. I designer lo hanno reso bianco e lo hanno messo in un cerchio rosso. Questo badge è stato utilizzato anche prima (alla fine del XX secolo) dai singoli marchi BMO, ma si è diffuso solo nel 2002 dopo la ristrutturazione.

La Bank of Montreal è ora azzurra e ha dei serif piccoli e affilati. La parola “BMO” è apparsa a sinistra per sottolineare la storia complessiva di tutte le divisioni. Nella versione breve del logo, i designer hanno rimosso il vecchio nome della banca, lasciando solo gli identificatori principali: il ticker e il simbolo nel cerchio.

Carattere e colori del logo

BMO Simbolo

L’attuale logo dell’istituto finanziario si chiama roundel M-Bar. Si basa sul simbolo M-Bar e risale al 1967, quando Hans Kleefeld (il famoso creatore dei loghi Toronto-Dominion Bank, Johnson & Johnson e Air Canada) creò un altro capolavoro. Non ha sperimentato forme complesse, ma ha semplicemente posizionato una “M” stilizzata su un rettangolo allungato. All’inizio del 21 ° secolo, i designer hanno raffigurato questa icona all’interno di un cerchio rosso per mostrare la transizione del marchio verso una nuova identità.

Entrambe le parti della scritta (“BMO” e “Bank of Montreal”) sono facili da leggere perché sono in Emona SemiBold. È un carattere serif con lunghi serif e spessore del tratto contrastante, creato dal tipografo francese Franko Lui.

Logo della BMO

La base della rondella è rosso vivo (tonalità # ED1D24) e il testo è azzurro (Ocean Boat Blue # 0079C1). Il blu è il colore ufficiale della banca da quando Hans Kleefeld ha progettato l’M-Bar. Sforzandosi di essere il primo in tutto, BMO iniziò persino a chiamarsi “First Bank Blue”.