Menu Chiudi

Alfa Romeo Logo

Alfa Romeo Logo

Alfa Romeo è un rinomato marchio italiano di auto premium che progetta e assembla da solo. È una filiale di Stellantis. Fu fondata dagli imprenditori Nicola Romeo e Ugo Stella nell’estate del 1910. Il compito principale della casa automobilistica è la produzione di auto di lusso e sportive, con cui affronta con successo da oltre 111 anni. Oggi è considerato uno dei principali marchi di auto sportive al mondo, come testimonia la sua partecipazione alle corse dal 1911. La sede si trova nella città di Milano, nella regione Lombardia (Italia).

Significato e storia

Alfa Romeo Logo Storia

La carriera del leggendario marchio automobilistico è iniziata con un’azienda francese di proprietà di Alexandre Darracq, sponsorizzata da uomini d’affari italiani. Il suo stabilimento è diventato il primo sito produttivo di ALFA. L’edificio era di proprietà della SAID (Società Anonima Italiana Darracq).

All’inizio l’azienda si trovava a Napoli, ma poi la direzione decise che Milano sarebbe stata il posto migliore e acquistò un terreno nel suo sobborgo, a Portello. Lì è stata costruita da zero una nuova fabbrica di 8.000 metri quadrati. Tuttavia, le auto Darracq furono vendute con difficoltà e alla fine del 1909 la società era in attesa di una completa liquidazione. Ugo Stella acquistò tutti gli asset e, insieme ad un gruppo di investitori italiani, aprì sulla sua base un’altra casa automobilistica.

La nuova struttura ha ricevuto un nome breve, che nascondeva una frase lunga, poiché le quattro modeste lettere “A”, “L”, “F” e “A” non sono altro che un’abbreviazione. Stanno per “Anonima Lombarda Fabbrica Automobili”. Cioè, la società indica direttamente che è stata creata da co-fondatori anonimi. Così la fabbrica di Milano si salvò dalla rovina. La seconda parte del nome arriva cinque anni dopo, quando l’azienda viene acquistata da Nicola Romeo. Per cominciare, la direzione decise di produrre altre vetture, più adatte alle condizioni italiane. Sono stati progettati dall’ingegnere Giuseppe Merosi. Successivamente, l’azienda è passata alle auto da corsa.

Parallelamente, ha creato nuovi simboli. Il caso fu nuovamente affidato a Giuseppe Merosi. E ha chiesto un favore a Romano Cattaneo, un giovane disegnatore dell’ufficio tecnico. L’artista ha condiviso le sue idee per includere nel logo segni araldici associati alla posizione della pianta. L’idea è piaciuta molto alla direzione. Così sulle targhe delle auto è apparso un frammento di una croce rossa e un enorme serpente che divora un bambino. Il primo segno personificava Milano, il secondo era un simbolo dell’influente casata dei Visconti, che governò la città dal XIV secolo. Durante l’intera esistenza del marchio, sono cambiati undici emblemi e ora viene utilizzato il dodicesimo.

1870 – 1910

Alfa Milano Logo 1870-1910

1910 – 1915

Alfa Milano Logo 1910-1915

Il logo di debutto contiene tutti i valori iconici associati all’area in cui si trova l’azienda manifatturiera automobilistica. Come base viene preso un distintivo rotondo: un sigillo, in cui sono posizionati simboli leggendari. Lungo il bordo c’è un’ampia striscia con i nomi: l’azienda “Alfa” e la città “Milano”. Su entrambi i lati sono separati da due nodi fiamminghi. Hanno la forma di un otto, quindi rappresentano l’infinito.

Una sottile striscia percorre verticalmente la parte centrale, formando due campi identici. Sul lato sinistro c’è una croce rossa su sfondo bianco. È associato a Milano e non è solo un grande simbolo cristiano, ma anche un omaggio ai cavalieri milanesi. Sul lato destro c’è un enorme serpente del Biscione che inghiotte una persona. Riflette potere e onnipotenza, essendo il segno araldico della famiglia Visconti, la più rispettata della città.

1915 – 1925

Alfa Romeo Logo 1915-1925

In connessione con il rebranding, i designer hanno corretto l’emblema: dopo l’acquisto, l’azienda ha ricevuto il nome Alfa-Romeo. È questa parola che si trova sull’ampio bordo. Anche il carattere del testo è cambiato. I segni divennero grandi, larghi, bianchi. Anche il colore è stato elaborato: ora c’è molto oro nel logo (sui nodi, sulla corona, su tutte le linee e le lettere). Lo sfondo blu scuro viene sostituito con uno azzurro.

1925 – 1933

Alfa Romeo Logo 1925-1933

Sul logo è apparsa una ghirlanda argentata, che avvolge il bordo. Anche il serpente e l’uomo che gli spuntava dalla bocca sono stati corretti. I nodi fiamminghi sono più grandi e lo sfondo è più scuro.

1933 – 1946

Alfa Romeo Logo 1933-1946

Gli sviluppatori hanno migliorato le ombre per rendere il disegno luminoso e distinto. Inoltre, hanno allargato le foglie sulla corona e l’hanno ampliata. Anche la trama degli elementi è cambiata: è diventata visivamente ruvida, irregolare. Piccoli tratti neri e linee frastagliate creano questa impressione. In effetti, era la versione più strutturata di tutte.

1946 – 1947

Alfa Romeo Logo 1946-1947

Il logo di questo periodo è stato semplificato:

  • La corona è scomparsa da esso.
  • La corona è stata ridotta.
  • La persona che sporge dalla bocca è stata corretta.
  • I nodi fiamminghi sono stati sostituiti con brevi pezzi di corda.

I designer hanno assottigliato il serpente e hanno aggiunto una bobina ad esso di fronte alla traversa orizzontale della croce e hanno argentato il bordo del cerchio.

1947 – 1948

Alfa Romeo Logo 1947-1948

C’è stato un cambiamento radicale nel design del logo: in questa versione ha acquisito un colore rosso-giallo. I bordi del cerchio interno sono scomparsi, quindi la croce, il serpente del Biscione, la corona e la figura contorta sono circondati dal testo. Inoltre, questa è la prima volta che il nome di un’azienda viene scritto senza trattino. Lo sfondo del segno è scarlatto, il colore di tutti gli elementi è giallo, il bordo è nero. I nodi fiamminghi si sono trasformati in due tratti ondulati.

1948 – 1950

Alfa Romeo Logo 1948-1950

I designer hanno restituito il colore allo stemma. Ogni dettaglio è ora dipinto. Il lato destro è blu con un serpente verde, una corona d’oro e un uomo rosso. Il lato sinistro è bianco con una grande croce rossa. È apparso anche un cerchio interno, circondato da una sottile linea nera. Una striscia di punti tripli corre lungo il bordo. Questo ornamento è stato ripreso dal logo precedente.

1950 – 1971

Alfa Romeo Logo 1950-1971

Le modifiche hanno interessato la forma delle figure e degli elementi. Ora sono rigorosamente geometrici. La croce si stacca dal telaio e l’aquilone viene ingrandito. Il bordo del logo ricorda un antico motivo greco composto da piccoli tratti e cerchi. La “R” è ora ridimensionata e le lettere nella parola “Milano” sono unite, quindi sembra stretta.

1971 – 1972

Alfa Romeo Logo 1971-1972

Innanzitutto, i designer hanno restituito il bordo riccio d’argento. In secondo luogo, hanno reso il Biscione più piccolo e compatto, in modo che le spire del suo corpo siano equamente distribuite. Il serpente passò dal verde al nero e la corona fu allargata e spostata di lato. La croce rossa è estesa fino al bordo del cerchio interno. La frase “Alfa Romeo” è scritta insieme e allungata. Un’altra importante innovazione è che il nome della città è stato rimosso insieme ai nodi fiamminghi, che non sono più comparsi in nessuna delle varianti.

1972 – 2000

Alfa Romeo Logo 1972-2000

Lo stemma subì un piccolo restyling, che rimase per un periodo molto lungo. Gli sviluppatori hanno allineato la figura dell’uomo che sporge dalla bocca del serpente e l’hanno resa simmetrica. Inoltre, gli autori hanno aggiunto una striscia rossa al colore dorato della corona, hanno separato le parole “Alfa” e “Romeo”, hanno delineato tutti gli elementi con un contorno giallo e hanno dipinto le lettere con lo stesso colore.

2000 – 2015

Alfa Romeo Logo 2000-2015

Il logo di questo periodo si distingue per grazia. Gli autori hanno ridotto la larghezza delle strisce di bordo e ne hanno ridotto la luminosità. Hanno anche aggiunto una sfumatura allo sfondo bianco, quindi ora cambia da bianco puro (in alto) a celeste (in basso). Le iscrizioni sono colorate allo stesso modo: lettere bianche a sinistra, lettere sabbia a destra.

2015 – oggi

Alfa Romeo Logo 2015-oggi

I cambiamenti intrapresi sono associati alla ristrutturazione dell’industria automobilistica. Ci sono piani per unire PSA e FCA, che include Alfa Romeo. Nel 2021 altri marchi si uniranno al gruppo Stellantis, che diventerà molto più grande. A tal proposito, l’azienda ha effettuato un restyling del logo. Raffigura gli stessi elementi che erano fin dall’inizio: un serpente gigante che inghiotte una persona, una corona, una croce rossa, linee circolari di bordo e il nome di una casa automobilistica.

Il logo è uscito metallico, voluminoso, con una trama cromata. La linea di demarcazione è scomparsa nel cerchio interno, quindi la croce tocca il serpente. Biscione ha tolto diversi turni: ora ha solo tre turni di corpo invece di cinque. L’uomo ricevette i contorni di una statua simile ad un angelo. La corona si è ridotta a un tratto breve con tre punti. Il carattere è di dimensioni ridotte e ha le grazie. Invece dell’oro, l’argento è ora una priorità: è con esso che tutti gli elementi sono cerchiati, compresi i cerchi interno ed esterno.

Carattere e colori del logo

Alfa Romeo Simbolo

La forma del logo è una stampa, che ricorda nella versione moderna un cerchione. Inizialmente aveva l’araldica associata all’Italia in generale ea Milano in particolare. La croce è il simbolo della città in cui ha sede l’azienda. È un frammento di bandiera e ricorda l’epoca dei cavalieri, le prime crociate e il Medioevo. Testimonia anche la benedizione di Dio per il lavoro in cui è impegnata l’azienda automobilistica. Il secondo simbolo importante è il serpente, rappresentante della Casa dei Visconti, la dinastia più influente dal XIV secolo.

Nelle prime versioni, l’azienda ha optato per un carattere tipografico sottile con grazie, che gradualmente si è evoluto in un carattere tipografico ampio e massiccio senza grazie. È rimasto liscio e sminuzzato nel corso degli anni fino a quando non è stato integrato con sporgenze eleganti e robuste nel 2015. La versione precedente è Futura Bold, creata dal designer Paul Renner e pubblicata da Linotype.

Logo della Alfa Romeo

Lo schema dei colori è molto vario e ha subito un’enorme evoluzione nel corso di molti decenni. Consisteva in tutte le sfumature di blu, rosso, oro, verde, bordeaux. Ora viene utilizzato un nobile colore argento, che ha sostituito il giallo.