Uber Eats Logo

Uber Eats Logo

Uber Eats è un servizio internazionale di ordinazione e consegna di cibo online che opera nella maggior parte dei paesi del mondo. È stato lanciato nell’agosto 2014 da due imprenditori, Travis Kalanick e Garrett Camp. La sede principale del marchio si trova a San Francisco, California (USA).

Significato e storia

Uber Eats Logo Storia

La casa madre ha fondato l’omonimo servizio nel 2009, ma pochi anni dopo (nel 2014) lo ha rilanciato con un’altra denominazione. Pertanto, originariamente si chiamava UberFRESH e si trovava nella città californiana di Santa Monica. Il servizio ha preso il nome attuale nel 2015. Fino ad ora, ha cambiato diversi simboli per argomenti culinari e alimentari.

L’azienda è ora in declino a causa della pandemia di coronavirus. Il fatto è che molti ristoranti hanno introdotto il cibo da asporto nel menu, organizzando autonomamente la sua consegna. Pertanto, l’azienda ha già annunciato una riduzione del 20% del proprio personale. È possibile che sia in arrivo un altro rebranding con un cambiamento nel design dell’emblema.

2015 – 2016

Rinominata Uber Eats, la piattaforma online ha ottenuto l’indipendenza, un’app e un proprio sito web. È con il loro aiuto che i clienti possono effettuare ordini. Un logo unico composto da una forchetta a tre punte in un cerchio su uno sfondo bianco aggiunge riconoscimento al servizio. L’immagine è realizzata con una sottile linea inseparabile che forma sia le posate che il “piatto” rotondo improvvisato. In fondo su due righe c’è il nome del servizio, dove ogni parola ha il proprio colore.

2016 – 2017

La forma del logo viene preservata. Solo la sua tavolozza e le sue lettere sono cambiate: il verde ha sostituito il blu e i caratteri sottili sono diventati audaci.

2017 – 2018

In questa versione del logo, nulla è sopravvissuto rispetto alle versioni precedenti: i cambiamenti sono stati notevoli. Gli sviluppatori hanno rimosso l’icona rotonda con il marchio e si sono concentrati sul nome dell’azienda di consegna di cibo. Hanno ingrandito la parola “mangia”, rendendola minuscola. Considerando che l’iscrizione “Uber” in confronto ad essa è rimasta piccola e impercettibile: sono stati necessari solo due caratteri – “ea”. Il verde è diventato saturo.

2018 – 2020

I designer hanno disposto la frase “Uber Eats” in una riga, lasciando la prima parola verde scuro e la seconda verde chiaro.

2020 – presente

Per attirare l’attenzione dei potenziali consumatori, la direzione dell’azienda ha cambiato il colore della scritta “Mangia” in verde acquamarina. Il resto degli elementi non sono stati modificati, sono rimasti gli stessi.

Carattere e colori del logo

Il fulcro di tutte le opzioni è il nome “Uber Eats”. Fino alla fine del 2017 era secondario, dopo di che era il principale e unico. I designer hanno principalmente cambiato le forme, le sfumature e la disposizione delle parole incluse.

Il logo utilizza il carattere tipografico personalizzato Uber Love sans serif scritto da Jeremy Mickel di MCKL e Wolff Olins. L’emblema utilizza due verdi distintivi: Dark Jungle Green (# 162328) e Medium Sea Green (# 3FC060).