Dragon Ball Logo

Dragon Ball Logo

Il franchise multimediale Dragon Ball prende il nome dall’omonima serie manga giapponese, pubblicata nel periodo 1984-1995. La storia illustrata è diventata la base per due serie anime. E già intorno a loro si è formato un franchise mediatico, rappresentato da giochi per computer, film teatrali, figurine da collezione e altri prodotti popolari. Inoltre, Dragon Ball ha ispirato gli artisti a creare manga non originali: Bleach, Naruto e One Piece.

Significato e storia

Dragon Ball Logo Storia

Ogni adattamento e videogioco di Dragon Ball ha il proprio logo e gli sviluppatori sono riusciti a renderli unici. Una caratteristica comune a tutte le immagini è il loro design sorprendente. Il design è giocoso perché esprime un’atmosfera leggera e rilassata di contenuti di intrattenimento.

1986 – 1989

Dragon Ball Logo 1986-1989

Uno dei primi loghi di videogiochi basati sulla storia del manga originale, presenta un’iscrizione “DRAGON BALL” su due righe. Le lettere si sovrappongono e proiettano ombre nere. La parola blu “DRAGON” si trova in alto. In basso, allineata a sinistra, c’è la seconda parte del titolo. I designer lo hanno reso rosso e hanno aggiunto sette cerchi gialli con geroglifici.

1996 – 1998

Dragon Ball Logo 1996-1998

Tra i tanti loghi associati al franchise mediatico giapponese c’è l’immagine di un drago cinese. In questa versione, il serpente della luna avvolge la scritta arancione “DRAGON BALL” e morde “O” con una stella rossa al centro.

1996 – presente

Dragon Ball Logo 1996-oggi

Uno degli emblemi più popolari appartiene ai videogiochi Dragon Ball Z. In questa versione, il titolo della serie è presentato su uno sfondo bianco. Le prime due parole sono scritte insieme e separate usando una tavolozza di colori: la metà gialla è a sinistra e la metà rossa è a destra. Anche l’altezza delle lettere è irregolare.

2012 – presente

Dragon Ball Logo 2012-oggi

Nel 2012 è apparso un altro logo di Dragon Ball Z. Si differenzia dal precedente non solo per uno sfondo nero, ma anche per dieci cerchi gialli con geroglifici, allineati sotto l’iscrizione.

I giochi, i film e gli altri prodotti multimediali di Dragon Ball possono essere riconosciuti dai loro emblemi distintivi. La maggior parte dei designer ha seguito uno stile giocoso per attirare un potenziale pubblico. E ci sono riusciti, vista l’enorme popolarità del franchise multimediale non solo in patria, in Giappone, ma in tutto il mondo.

Carattere e colori del logo

In genere, i progettisti del logo di Dragon Ball hanno scelto caratteri tipografici personalizzati con angoli acuti o retti. Le lettere in molte iscrizioni saltavano e variavano in altezza. Questo design ha aggiunto dinamiche alle immagini che incarnano l’atmosfera del mondo immaginario e corrispondono alla trama in via di sviluppo.

I colori sono sempre accesi e colorati: possono essere diverse tonalità di rosso, giallo, arancio. All’inizio (sull’emblema del 1986), la parola “DRAGON” era azzurra. Il nero viene utilizzato per i contorni o gli sfondi e il bianco solo per gli sfondi. Le ultime versioni hanno una sfumatura. Rende le lettere tridimensionali e crea l’effetto di profondità.